Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Cancro:
Un evento incompreso

Questa pagina ha solo finalità informative ed educative.
È fortemente consigliato avere una conoscenza basica delle → 5 Leggi Biologiche, in modo che le informazioni siano di più facile comprensione.
Queste pagine non sostituiscono in alcun modo il consulto con medici specialisti oncologi.
Non sono contenuti suggerimenti su terapie o rimedi utili al trattamento del singolo caso. A tali fini si suggerisce la consultazione di operatori di dimostrata e affidabile preparazione.
Si declinano responsabilità di qualsiasi genere in relazione ad un uso improprio dei contenuti di questa pagina.

Cancro della mammella

Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il cancro della mammella coinvolge la ghiandola e i dotti galattofori. La maggior parte delle pazienti presentano un nodulo asintomatico scoperto durante un esame routinario o dopo una mammografia. La diagnosi è confermata con una biopsia. Il trattamento solitamente comprende una asportazione chirurgica, quasi sempre seguita da radioterapia o chemioterapia o terapia ormonale o combinazioni tra queste.

Fattori di rischio

I fattori che possono favorire la comparsa di un cancro della mammella sono i seguenti:

Istologia

La maggior parte dei tumori mammari si sviluppano da tessuto epiteliale, che tappezzano i dotti galattofori e i lobuli ghiandolari; meno comuni sono i cancri non epileliali del tessuto di supporto (angiosarcoma, sarcomi stromali, tumori filloidi). Vengono suddivisi in carcinoma in situ o invasivo.
Il carcinoma in situ è la proliferazione di cellule cancerose circoscritta all'interno dei dotti o dei lobuli senza coinvolgimento del tessuto stromale.
Normalmente il carcinoma duttale in situ (DCIS) è riconosciuto da una mammografia ed è localizzato ad un'area; può diventare invasivo. Il carcinoma lobula in situ (LCIS) è una lesione non palpabile solitamente scoperta con una biopsia; raramente si vede con una mammografia. LCIS è spesso multifocale e bilaterale.
Il carcinoma invasivo è primariamente un adenocarcinoma. Circa l'80% è del tipo duttale infiltrante; la maggior parte dei restanti casi sono lobulari infiltranti. I tipi più rari comprendono il midollare, il mucinoso ed il tubulare.
La malattia di Paget del capezzolo (da non confondersi con la malattia ossea metabolica) è una forma di carcinoma duttale in situ che si estende alla pelle sovrastante del capezzolo e dell'areola, che si manifesta con una lesione cutanea infiammatoria. Questa forma può divenire invasiva.

Fisiopatologia

Il cancro mammario invade prima localmente e si diffonde inizialmente attraverso i linfonodi regionali, il circolo sanguigno, o entrambi. Il cancro mammario metastatico [3] può coinvolgere ogni organo del corpo umano, più comunemente polmoni (panico della morte n.d.t.), fegato (paura di morire di fame e di stenti, di non poter provvedere a se stessa o ai propri figli per la sua mancanza in caso di morte n.d.t.), ossa (conflitto di svalutazione per non essere più una donna piacente, per non essere in grado di adempiere al proprio ruolo n.d.t.), cervello (espressione della fase di riparazione del relè cerebrale coinvolto nel programma SBS n.d.t.) e pelle (per la deturpazione data dalla cicatrice chirurgica, o per la violazione in caso di biopsia n.d.t.).
La maggior parte delle metastasi cutanee avvengono nella sede della incisione chirurgica; metastasi al cuoio capelluto sono abbastanza comuni (conflitto di svalutazione per la perdita della propria identità femminile a seguito di mastectomia, i capelli lunghi sono un evidente tratto somatico identificativo della donna n.d.t.).
Le metastasi possono apparire anche dopo molti anni dal trattamento subito.

Sintomi e segnali

La maggior parte dei tumori mammari viene scoperta casualmente dalla donna mentre si lava o quando esegue una visita di routine od una mammografia. meno frequentemente è il dolore mammario, l'ingrandimento della mammella o la sensazione di fastidio imprecisato. La malattia di Paget del capezzolo si manifesta come cambiamento dell'aspetto della pelle, compreso l'eritema, la formazione di croste o la perdita di liquido. un piccolo numero di donne con un cancro mammario giungono a osservazione per una manifestazione metastatica (fratture spontanee, disfunzioni polmonari).

Diagnosi

Radiografia del torace, esami per la funzionalità epatica e per la calcemia per individuare delle metastasi.

Prognosi

La prognosi a lungo termine dipende dalla stadiazione. La prognosi infausta è associata ai seguenti fattori:

Trattamento


• Secondo le 5 Leggi Biologiche

Occorre effettuare una prima distinzione tra: La seconda differenziazione deve essere fatta al riguardo del lato in cui si manifesta l'alterazione ed infine la lateralità dominante della donna.

Adenocarcinoma alla mammella sinistra di una destrimane: "conflitto del nido" o "conflitto madre-figlio piccolo" reale o virtuale; per esempio, accade qualcosa al figlio e la madre se ne attribuisce la colpa; oppure accade qualcosa al marito invalido (vissuto come figlio piccolo "virtuale") e la moglie se ne attribuisce la colpa; oppure ancora conflitto coniugale caratterizzato da collera, verso marito ritenuto irresponsabile (cioè figlio piccolo "virtuale").
Adenocarcinoma alla mammella destra di una destrimane: conflitto madre-figlio grande, partner; per esempio, la madre soffre, perché il figlio o la figlia si allontana o si sposa, o non le dà retta come lei vorrebbe o le crea preoccupazioni o in effetti non è in accordo, ma può anche essere il caso di uno stress fisico, legato al rimanere in casa dei figli grandi, che devono essere accuditi.
Per una mancina vale l'opposto, ovvero la mammella sinistra rappresenta il conflitto madre-figlio grande, mentre la mammella destra indica il conflitto madre-figlio piccolo.

Carcinoma duttale mammario sinistro in una destrimane indica un conflitto dell'ectoderma con la valenza "Mi è stato strappato dal seno!" ed è relativo a madre, figli, casa. Se è alla mammella destra indica lo stesso conflitto ma con riferimento a partner o famigliari.
L'inverso accade per le mancine, come descritto dianzi.

È importante tenere a mentre che negli adenocarcinomi viene prodotta la massa durante la fase CA e che solo a conflitto risolto questa massa viene smantellata ad opera dei batteri o incistata e calcificata.
Nei carcinomi duttali, durante la fase CA si ha l'ulcerazione dei dotti galattofori che, in fase PCL riparano con la comparsa di un edema di riparazione e la crescita di tessuto di riparazione erroneamente considerato patologico.
Il SB dell'AdenoCa è quello di aumentare il tessuto ghiandolare per produrre più latte (metaforico) per accudire la persona in difficoltà. Nel carcinoma duttale le ulcerazioni della fase CA servono a far defluire più latte per soccorrere (metaforicamente) la persona strappata al seno della donna.

Tratto da: DICCIONARIO DE BIODESCODIFICACION

Note generali
Conflitto: Protezione (sono gli anticorpi del bimbo).
Dettagli

Una patologia della mammella è sinonimo di problematiche nel Nido, dominate da sentimenti di preoccupazione generale nel nido, includendo tutti gli abitanti di esso e nella gran maggioranza dei casi è il marito o i figli. Non bisogna dimenticare che gli abitanti possono essere reali o simbolici: un figlio simbolico può essere un negozio, una sorella, o la madre, o un animale, o il proprio marito.
Anche il nido stesso può essere simbolico o reale: un nido simbolico può essere il calore familiare, le festività.

NIDO: Funzioni: alimentari, protezione (quasi sempre) e sessuale.

Secondo stadio conflittuale (Protezione)

Ghiandola mammaria:

Patologie: adenofibroma, adenocarcinoma.
Filtrazione del derma o la ghiandola mammaria (mesoderma antico controllato dal cervelletto).
Sentito biologico: "Per proteggere la mia integrità fabbrico più cellule irrobustendo la mia pelle." Si tratta di protezione familiare.
Le ghiandole mammarie obbligano il cucciolo a rimanere più tempo con la madre e questo aiuta ad accelerare l'evoluzione della specie. Ci sono due mammelle, una è più alta dell'altra, una è più grande dell'altra, una offre più proteine e l'altra più grasso. Il fatto di avere mammelle grandi non comporta avere più latte.

Terzo stadio conflittuale (Movimento, Valore)
Dotti galattofori: Sono canali ricoperti di cellule epiteliali
Separazione: a) Non averla. b) Desiderarla e non averla (marito che si trasforma in bambino). Mancanza di protezione e sicurezza.
Patologie: carcinoma intraduttale; microcalcificazioni; epitelioma
Coinvolgimento del tessuto connettivo (mesoderma recente, gestito dalla sostanza bianca cerebrale).
Sentito biologico: "Per non sentirmi svalutata, rigenero il tessuto per poter affrontare nuove sfide."

Quarto stadio conflittuale (Relazione)

Sentito biologico: "per non sentirmi privata del contatto corporeo o separata, produco più cellule per sentirmi vicina."
Per una donna prima viene il territorio in cui costruire il nido. La donna necessita di protezione per proteggere i suoi figli.
Occorre essere sicuri che il cancro sia a destra o a sinistra e che la consultante sappia se è destrimane o mancina. Dato che la mammella sinistra (nella destrimane) ha a che fare con i figli, occorre sapere se si tratta di filgi reali o simbolici (animaletto, negozio, ecc.)
La mammella destra (sempre in una destrimane) ha a che fare con persone meno importanti dei figli, che occupano il secondo posto (marito, fratelli, padre).

Localizzazione del tumore: Le mammelle hanno quattro quadranti, con il capezzolo al centro. La maggior parte dei tumori si localizza nel quadrante supero esterno.
La parte alta si riferisce a ciò che posso dare, quello che do agli altri, il posto nel quale io mi occupo degli altri.
La parte inferiore è relativa a ciò di cui ho bisogno.
La parte esterna rappresenta i conflitti con altre persone.
La parte interna rappresenta i conflitti che ho copn me stessa.


Legenda delle sigle: CA = Conflitto Attivo; PCL = PostConflittoLisi; CE = Crisi Epilettoide; SB = Senso Biologico;

Riassunto : Home →→ Malattie e Sintomi → Cancro della mammella
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5