Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Cancro:
Un evento incompreso

Questa pagina ha solo finalità informative ed educative.
È fortemente consigliato avere una conoscenza basica delle → 5 Leggi Biologiche, in modo che le informazioni siano di più facile comprensione.
Queste pagine non sostituiscono in alcun modo il consulto con medici specialisti oncologi.
Non sono contenuti suggerimenti su terapie o rimedi utili al trattamento del singolo caso. A tali fini si suggerisce la consultazione di operatori di dimostrata e affidabile preparazione.
Si declinano responsabilità di qualsiasi genere in relazione ad un uso improprio dei contenuti di questa pagina.

Cancro al testicolo

Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il cancro del testicolo inizia come una massa scrotale, che di solito non è dolorosa. La diagnosi avviene con una ecografia. Il trattamento consiste in una orchiectomia e talvolta la dissezione dei linfonodi, la radioterapia, la chemioterapia o una loro combinazione, in base all'istologia ed allo stadio.
Il cancro testicolare è la più comune forma di cancro solido del maschio in età comprese tra i 15 e i 35 anni. L'incidenza sembra essere da 2.5 a 20 volte superiore negli uomini con criptorchidismo. La causa del tumore al testicolo è attualmente sconosciuta.
La maggior parte dei cancri testicolari origina nelle cellule germinali primordiali. I tumori delle cellule germinali sono catalogate in seminomi (40%) e non-seminomi (tumori contenenti qualsiasi elemento non-seminale). I non-seminomi includono i teratomi, i carcinomi embrionali, i carcinomi del seno endodermico ed i coriocarcinomi.
Le combinazioni istologiche sono comuni; teratocarcinoma contiene teratoma più carcinoma embrionale.
I carcinomi delle cellule funzionali interstiziali sono rari.
I tumori che originano dall'epididimo, dalle appendici testicolari e dai dotti spermatici sono solitamente fibromi, fibroadenomi, tumori adenomatosi benigni e lipomi.

*

Sintomi e segnali

La maggior parte delle persone si presenta con una massa scrotale, non dolente o associata a dolore sordo. In alcuni uomini una emorragia all'interno del tumore può causare un dolore locale acuto ed un indurimento. Molti uomini scoprono da soli la massa dopo un trauma scrotale minore.

Diagnosi

Prognosi

La prognosi è relativa alla tipologia istologica ed alla estensione. La sopravvivenza a 5 anni è del 95% per uomini con seminoma o non-seminoma circoscritto al testicolo o con non-seminoma a bassa diffusione retroperitoneale. La sopravvivenza a 5 anni per casi con dislocazione retroperitoneale o polmonare [1], nei casi di tumore non-seminoma, va dal 40 all'80%.

Trattamento

Radioterapia: il trattamento standard per il seminoma dopo orchiectomia monolaterale, è la radioterapia, normalmente dai 20 ai 40 Gy dalla regione paraortica al diaframma.
Chemioterapia: Masse superiori ai 5 cm, metastasi linfonodali al di sotto del diaframma, o metastasi viscerali richiedono una chemioterapia neoadiuvante a base di platino, seguita dall'intervento chirurgico. La fertilità è di solito danneggiata, ma non sono riportati casi di alterazioni sul feto, se la gravidanza riesce.


• Secondo le 5 Leggi Biologiche

Occorre anzitutto distinguere le due porzioni tissutali importanti, il tessuto interstiziale di origine mesodermica recente ed il tessuto germinativo di origine endodermica.

1. Cancro del tessuto germinativo - Teratoma

2. Cancro del testicolo


Legenda delle sigle: CA = Conflitto Attivo; PCL = PostConflittoLisi; CE = Crisi Epilettoide; SB = Senso Biologico;

Riassunto : Home →→ Oncologia → Cancro al testicolo
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5