Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Cancro:
Un evento incompreso

Questa pagina ha solo finalità informative ed educative.
È fortemente consigliato avere una conoscenza basica delle → 5 Leggi Biologiche, in modo che le informazioni siano di più facile comprensione.
Queste pagine non sostituiscono in alcun modo il consulto con medici specialisti oncologi.
Non sono contenuti suggerimenti su terapie o rimedi utili al trattamento del singolo caso. A tali fini si suggerisce la consultazione di operatori di dimostrata e affidabile preparazione.
Si declinano responsabilità di qualsiasi genere in relazione ad un uso improprio dei contenuti di questa pagina.

Melanoma

Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il Melanoma maligno cresce dai melanociti in una area pigmentata (pelle, mucose, occhi, o nel SNC). La metastasi è correlata con la profondità dell'invasione dermica. Con la diffusione, la prognosi è negativa. La diagnosi avviene con la biopsia. La ampia resezione chirurgica è la regola terapeutica principale.
La malattia metastatizzata richiede chemioterapia, ma è difficilmente curabile.

I Melanomi capitano principalmente sulla pelle, ma anche nella mucosa orale e genitale e sulla congiuntiva. Variano in grandezza, forma e colore (solitamente pigmentati) e per la loro propensione alla invasione e alla metastatizzazione. Questa avviene per via linfatica e vascolare. Le metastasi locali avvengono con la formazione di papule satelliti o noduli che possono o meno essere pigmentati. Possono avvenire metastasi dirette alla pelle o agli organi interni, ed occasionalmente possono essere scoperti noduli metastatici o linfonodi ingrossati, prima che avvenga la scoperta del melanoma originario.

Eziologia

I fattori di rischio includono:

Diagnosi

La stadiazione del melanoma si basa su criteri clinici e patologici e fa riferimento al noto sistema di classificazione tumor-node-metastasis (TNM).

Prognosi

Il Melanoma può diffondersi rapidamente, causando la morte a pochi mesi dalla scoperta, sebbene che le lesioni trattate in stadi precosi porti alla guarigione nel 100% dei casi. Ne deriva che la guarigione dipende dalla precocità del trattamento.

Trattamento


• Secondo le 5 Leggi Biologiche

Secondo la NMG e le 5LB il melanoma è la manifestazione esteriore di un SBS del mesoderma antico il cui valore conflittuale è l'attacco, l'insudiciamento.
Questo tipo di neoplasia è in relazione allo strato del Corion cutaneo di derivazione mesodermica antica, i cui relè di attivazione si trovano nel cervelletto.
Il conflitto basale per questo tipo di manifestazione è quello di attacco. Attacco alla propria integrità, contatto ritenuto sporco, senso di insudiciamento; impressione forte relativa a deformazione della pelle vista su di sé o su altri [3]; delusione o repulsione per il proprio aspetto.

*

In fase di conflitto attivo il derma produce più tessuto a fini di protezione, di scudo, per proteggersi dall'attacco, dal contagio e dallo sporco. A seconda della profondità in cui avviene l'attivazione tissutale, possono essere coinvolti i melanociti e le cellule sono particolarmente diverse e funzionalmente molto attive, per poter produrre lo scudo protettivo il prima possibile. È questa la ragione della forte aggressività.
Compaiono le lesioni cutanee provviste o meno di pigmento e sono alterazioni asintomatiche.
Quando la persona risolve il suo conflitto, inizia la fase A della PCL. L'espansione della lesione si arresta e l'area colpita si gonfia, può divenire pruriginosa e arrossata.
Nella fase B della PCL inizia l'azione batterica di smantellamento, per cui il nevo melanomatoso potrebbe ulcerarsi e anche sanguinare spontaneamente. Il veloce turno-over cutaneo rende più rapida la scomparsa della macchia cutanea.

L'aggressività e la rapida espansione di questa "malattia" è giustificata dall'emergenza data dalla percezione di attacco vissuta dalla persona. Quando però la persona nota la macchia sulla cute, può percepire un conflitto di insudiciamento o deturpazione, un nuovo attacco quindi, con ulteriore intensificazione della manifestazione. Questo fa si che le recidive conflittuali siano numerose e per questo potenzialmente fatali.



Legenda delle sigle: CA = Conflitto Attivo; PCL = PostConflittoLisi; CE = Crisi Epilettoide; SB = Senso Biologico;

Riassunto : Home →→ Oncologia → Melanoma
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
CSS3 | HTML 5