Attivazioni Biologiche

A proposito di...

Acquista >
Bio-Pedia
Humana

Miastenia

Secondo la MUMedicina Ufficiale la Miastenia è una grave malattia in cui il sintomo principale è la debolezza muscolare e la facilità a stancarsi quando si compiono delle azioni. Colpisce circa 1 persona su 30.000. Due terzi dei colpiti sono femmine ed in queste la "malattia" tende a iniziare in giovane età. Nel maschio la malattia inizia invece in tarda età. Secondo la MU si tratta di un disturbo autoimmune in cui degli anticorpi andrebbero ad interferire nella connessione tra terminazioni nervose e muscoli.
Secondo le 5LB il disturbo deve essere valutato singolarmente in base ai sintomi presenti. Solitamente l'inizio riguarda un occhio con ptosi palpebrale progressiva (abbassamento della palpebra), il che porta a indicare un conflitto di separazione visiva. La perdita della mimica facciale, mono o bilaterale può indicare un SBS senza ulcere, il cui valore conflittuale è "averci rimesso la faccia", "aver fatto una gran brutta figura". Se vengono coinvolti gruppi muscolari degli arti, si può trattare di conflitti motori legati al "non poter scappare" o "non poter seguire", non poter trattenere o respingere.

Significato delle sigle:
  • CA = Conflitto Attivo: ovvero il periodo in cui la persona è in lotta per risolvere il suo problema. Detto anche Simpaticotonia;
  • PCL = PostConflittoLisi: ossia quando la persona ha risolto il suo problema e si avvia al riposo dopo la lotta. Detto anche Vagotonia;
  • CE = Crisi Epilettoide: ossia un periodo di breve durata, nel quale si manifestano i sintomi più sgradevoli. Prevale la Simpaticotonia;
Iscriviti al Bollettino Novità - Invia il tuo indirizzo E-mail a giorgiobeltrammi@gmail.com

Se ritieni che il mio lavoro abbia un valore, puoi contribuire con una piccola donazione Paypal