Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Il Dizionario*

Cellule Alfa e Beta di Langerhans nel Pancreas

Questo articolo ha contenuti che appartengono alla Scuola di Formazione Professionale 5LB di Marco Pfister.

PasadoFuturo Tratto da: PasadoFuturo.com - Leggi l'articolo in spagnolo
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

*

Il pancreas è un organo endodermico, esocrino ed endocrino. Secerne enzimi digestivi che passano nell'intestino tenue e produce ormoni come insulina e il glucagone che vengono riversati nel sangue.
Le isole pancreatiche o Isole di Langerhans sono sparse in tutto il pancreas, ma abbondano particolarmente nella coda. Sono formate da cellule ectodermiche che producono ormoni (funzione endocrina).
Le cellule Alfa di Langerhans sono controllate dalla corteccia cerebrale sinistra (lato femminile) e producono l'ormone polipeptide glucagone, che ha la funzione di aumentare il livello di glucosio nel sangue.
Le cellule Beta di Langerhans sono controllate dalla corteccia cerebrale destra (lato maschile) e producono l'ormone polipeptide insulina, che ha la funzione di diminuire il livello di glucosio nel sangue.
La insulina e il glucagone normalmente si mantengono in equilibrio. L'insulina abbassa il glucosio e il glucagone lo alza. Quando si mantiene l'equilibrio tra loro, il glucosio ha un livello stabile con variazioni discrete.

Altre cellule pancreatiche

Attivazione delle cellule di Langerhans

Le cellule di Langerhans si attivano nei conflitti di paura frontale.

Cellule Alfa

Le cellule Alfa di Langerhans si attivano per un conflitto o shock biologico di "paura con schifo, disgusto o repulsione" (sentito femminile di opposizione). Comunemente a seguito di situazioni sgradevoli di tipo sessuale.

*

In fase attiva diminuisce progressivamente la funzione di queste cellule (Ectoderma) e si produce meno quantità di glucagone, avendo come conseguenza una diminuzione del livello di glucosio nel sangue (ipoglicemia). La persona sente la necessità di mangiare alimenti ricchi di zuccheri per compensare la mancanza di glucosio. Il sentito biologico è conseguire maggior nutrimento (fame continua) per compensare il maggior consumo di glucosio dell'organismo. In Fase de soluzione (Pcl) si ha una lenta normalizzazione del tasso glicemico. La Crisi epilettoide può scatenare un breve periodo di ipoglicemia, a cui può seguire una iperglicemia per un periodo più lungo.

Cellule Beta

Le cellule Beta di Langerhans si attivano per un conflitto o shock biologico (sentito maschile) di "oposizione o resistenza (a volte con paura) a una situazione", "non desidero passare attraverso questa situazione". Comunemente quando la persona deve difendersi da qualcosa o qualcuno in particolare o quando si deve prendere una decisione molto importante che può causare gravi conseguenze, ma si ha molta paura e la persona si oppone e resiste.
Altro esempio sono i bambini viziati, che sono sempre in opposizione, scontenti, sempre contro a tutto; questa situazione può avvenire con i genitori, con i maestri, con la società.

*

In Fase Attiva diminuisce progressivamente la funzione di queste cellule (Ectoderma) e viene prodotta una minor quantità di insulina, avendo come conseguenza un aumento del livello di glucosio nel sangue (iperglicemia). Nella medicina ufficiale questo viene chiamato: "Diabete Mellito". Il termine Diabete Mellito deriva dalle parole: Diabete (uscire con forza) con riferimento all'eccessivo urinare; e Mellito (dolce come il miele) che si riferisce al fatto che l'urina contiene troppo zucchero (glucosio) ed è dolce.

L'insulina permette allo zucchero di far entrare il glucosio nelle cellule dell'organismo. Basta pensare che ogni cellula è come una piccola macchina. Come tutte le macchine necessita di combustibile. Gli alimenti che vengono consumati sono fatti di carboidrati, proteine e grassi, che sono impiegati per produrre combustibile per le cellule. Il principale combustibile si chiama glucosio ed è uno zucchero semplice.
Il glucosio entra nelle cellule attraverso dei recettori. Questi sono posti nelle cellule che usano l'insulina. Una volta dentro, il glucosio può essere usato come combustibile. Ma senza insulina è difficile che il glucosio possa entrare nelle cellule. Si immagini l'insulina come un imbuto che permette al glucosio (zucchero) di passare attraverso i recettori, fino all'interno della cellula:

* *

Avere poca insulina nel corpo, il glucosio non entra nelle cellule, ad eccezione di quelle nervose (compreso il cervello), e si accumula nel sangue (iperglicemia). La persona in opposizione (Fase Attiva) non avanza, ma il sistema nervoso funziona perfettamente. A conflitto risolto, di paura o di opposizione, (Pcl) c'è una riserva di glucosio disponibile per poter proseguire.

Normotonia Fase Attiva PclA Epicrisi PclB
Senza conflitto di opposizione o resistenza Iperglicemia, opposizione o resistenza Normalizzazione Crisi di iperglicemia, Attacco di panico Normalizzazione
* * * * * * * * * *
* * * * *

In fase di soluzione (Pcl) c'è una lenta normalizzazione del tasso glicemico senza sintomi.
La Crisi Epilettoide (Epicrisi) può scatenare un breve, ma intenso periodo di iperglicemia con attacco di panico, al quale può seguire una ipoglicemia per un periodo più lungo.

Il diabete è molto frequentemente cronico, in quanto il conflitto persiste o si ripete costantemente. I valori normali di glicemia possono realmente giungere fino a 300, come veniva accettato tempo addietro, compreso il valore fino a 400 senza che vi fossero sintomi apprezzabili; i valori ra 60 e 120 sono ingiustificati, sebbene la medicina ritenga che siano i valori di riferimento, ma questo serve solo per vendere più farmaci.

Il trattamento sostitutivo, con la somministrazione di insulina , rende la persona dipendente. L'insulina abbassa la glicemia artificialmente e diminuisce la produzione endogena della medesima. Somministrare l'insulina a conflitto risolto, rende l'organismo pigro e incapace di produrla, visto che le viene da fuori. Se il conflitto è risolto si può ridurre il consumo di insulina poco a poco, fino a che l'organismo la possa produrre normalmente ed in quantità sufficiente.

La medicina ufficiale ed i suoi "esperti scienziati" parlano di cause del diabete riferendosi alle solite cose, ad esempio: ereditarietà, obesità, età, virus, sistema immunitario difettoso, traumatismi, farmaci, stress, gravidanza, ecc.

Riassunto

La insulina e il glucagone normalmente si mantengono in equilibrio e il glucosio ha un livello stabile con variazioni discrete.
L'insulina abbassa il glucosio e il glucagone lo alza.

Quando il glucagone manca predomina l'insulina, che ha la funzione di diminuire la glicemia e il glucosio diminuisce significativamente.
Quando l'insulina manca predomina il glucagone, che aumenta la glicemia in modo importante e il glucosio si alza.

*

Costellazione del Centro del glucosio

Quando entrambi gli emisferi cerebrali sono in Fase Attiva o in Crisi Epilettoide può prodursi tanto iperglicemia come ipoglicemia, a seconda che il conflitto sia più intenso da un lato o dall'altro, o può mantenere il livello di glucosio in equilibrio.
Quando la persona è in costellazione si trova sempre in allerta e in opposizione, in stato ansioso, agisce con molte precauzioni. Può percepire di camminare come sopra il cotone. Può anche avere la percezione di vedere al binocolo inverso (meccanismo per allontanare il pericolo, in crisi epilettoide). Durante la crisi epilettoide si possono avere attacchi di panico.

* * C*

"Diabete insípido"

La medicina ufficiale chiama non correttamente "diabete insípido" la condizione nella quale la persona urina molto perché ha il Talamo in conflitto attivo (conflitto di non avere via d'uscita), per cui aumenta il metabolismo e diminuisce l'ormone antidiuretico (ADH) prodotto dall'ipofisi, perdendo molti chili di peso in poco tempo. Ciò non ha nulla a che vedere con il diabete, si tratta di una etichetta incongrua.

Riassunto : Home →→ PasadoFuturo → Cellule Alfa e Beta di Langerhans nel Pancreas
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5