Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Il Dizionario*

Hamer, Ryke Geerd

Ryke Geerd Hamer - nato il 17 maggio 1935 a Mettmann in Renania - era un medico, teologo ed inventore tedesco che ha scoperto le 5 Leggi Biologiche dopo essere stato vittima di un gravissimo lutto, la perdita del figlio Dirk, in un incidente mortale a largo dell'isola di Cavallo, nel 1978.

Alle 3 della mattina del 18 agosto, durante una festa svoltasi su una nave, un aristocratico italiano, Principe Vittorio Emanuele di Savoia, spara per errore verso una persona sconosciuta che dorme sopra coperta in una barca vicina. Quella persona era Dirk Hamer, di 19 anni, uno dei figli del Dr. Ryke Geerd Hamer. Dopo la drammatica notizia, il padre trasferisce il figlio a Monaco. Per circa 4 mesi il figlio si trova tra la vita e la morte, per poi morire il 7 dicembre dello stesso anno ad Heidelberg.

La tragica morte del figlio, insieme alle difficoltà investigative e ad un complicato processo giudiziario successivo, colpisce profondamente la famiglia Hamer. Dopo questo drammatico fatto, il Dr. Hamer sviluppa un cancro del testicolo, mentre sua moglie Sigrid Oldenburg, recidiva per quattro volte consecutive una malattia tumorale a carico delle ovaie.
A partire dalla morte del figlio e dallo sviluppo del cancro in se stesso ed in sua moglie, il Dr. Hamer formula l'ipotesi che i due fenomeni - stranamente entrambi alle gonadi - possano essere in relazione con la perdita inaspettata del proprio figlio.
L'essere internista a capo di una clinica oncologica a Monaco, gli offre la possibilità di investigare sulle storie dei pazienti affetti da tumori, faccia a faccia con loro. Presto trova conferma, come in se medesimo, che tutti loro hanno vissuto uno shock inatteso di qualche tipo e che ognuno di questi shock aveva una relazione organica simile in ogni persona.
Tre anni più tardi, il Dr. Hamer conferma che questa profonda perdita sarebbe stata la causa dell'inatteso carcinoma testicolare. Egli stesso chiamerà questo evento con la sigla DHS (Dirk Hamer Syndrome) in memoria di suo figlio.
In questo modo il Dr. Hamer fa la sua prima scoperta: tutte le malattie cancerose cominciano con uno shock psichico molto intenso, uno shock conflittuale (biologico) per il quale l'essere umano è colpito in modo tanto inatteso che si trova in una condizione di inibizione all'azione (impotenza), secondo la formula del professore Henri Laborit, medico chirurgo, biologo e filosofo del comportamento animale, ma soprattutto umano.

Hamer verifica la sua teoria su numerosi casi, incluso - ironia del destino - quello del padre dell'assassino di suo figlio, Umberto II di Savoia, che percepisce la propria autostima così fortemente ferita dalla perdita dell'onore, da sviluppare un cancro osseo.
Disse il Dr. Hamer:

«Umberto ci diede una prova classica dello sviluppo dello shock biologico e la corrispondenza esatta del tipo di cancro e della sua evoluzione. Mentre Casa Savoia sperava di evitare il processo e trattenere la confessione ufficiale dell'omicidio (era stato offerto molto denaro al Dr. Hamer per comprare il suo silenzio), la malattia dell'ex momarca sembrava essersi fermata.
(...) Ma quando il tribunale supremo francese decise - il 18 maggio 1982 - di accusare il principe di presunto omicidio colposo ed iniziare il processo di udienza, ciò provocò in Umberto una drammatica recidiva del conflitto e del cancro dell'osso. La propria autostima fu annichilita!»

Presenta la sua scoperta per la sua abilitazione all'Università di Tubinga, nell'ottobre 1981. Il suo obiettivo principale era quello di ottenere la verifica sui "malati" in modo da aiutarli il più rapidamente possibile per salvare loro la vita. Nel maggio del 1982, l'università rifiuta il lavoro sulle correlazioni tra la psiche e il cancro, senza aver proceduto alla minima verifica, come ha riconosciuto più tardi in tribunale.
La Dra. Sigrid Hamer non si è mai ripresa dalla perdita del figlio e dalle molestie di Casa Savoia, fino a morire il 12 aprile del 1985, a causa di un infarto del miocardio.
L'anno seguente, la direzione del distretto di Coblenza avvia un procedimento di condanna, proibendo al Dr. Hamer la pratica della medicina, motivando il tutto con il rifiuto da parte del medesimo di abjurare la Legge Ferrea del Cancro per attenersi alla pratica conforme alla medicina ufficiale.
Fu così che, accusato di "agire contro la medicina accademica, non assumendo le tesi ufficiali riguardanti il cancro e incitare alla pratica della Nuova Medicina Germanica" (insomma, per la negazione ad abjurare le sue scoperte), il tribunale della Corte di Chambéry avvia, dall'anno 1986, un procedimento di condanna, rendendo inabile il Dr. Hamer all'esercizio della medicina. All'età di 51 anni non ha il diritto di ricevere un solo malato.
Il Dr. Hamer si vede così forzato, dalle autorità, ad interrompere le sue ricerche scientifiche, nonostante la sua tenacia. Solo, senza alcun mezzo finanziario, senza collaboratori, prosegue senza tregua nel suo lavoro, grazie ad altri medici che gli forniscono dossier di pazienti e scansioni cerebrali indispensabili per le sue ricerche.

Nel 1986, un tribunale proibisce, all'Università di Tübingen, di riavviare il procedimento per la riabilitazione. Non succede nulla fino al 3 gennaio del 1994, quando si presenta in giudizio per validare le tesi del Dr. Hamer, il che rappresenta una procedura unica e senza precedenti in tutta la storia universitaria!
Dopo 13 anni di costante rifiuto, era molto improbabile che l'università validasse la Nuova Medicina. Il 22 aprile dello stesso anno, questa dichiara che "la verifica, nel contesto del procedimento di abilitazione, non è prevista".
Nel 1987, dopo l'osservazione di 10.000 casi, il Dr. Hamer estende le sue scoperte a quattro leggi biologiche, coprendo così tutte le malattie conosciute dalla medicina. Nel 1994, arriva la Quinta Legge Biologica - la Quintessenza - la quale documenta il nuovo modo di intendere ogni supposta 'malattia' come un programma biologico special concepito dalla Natura, interpretato in base alla evoluzione delle specie. Nel 1998, la Facoltà di Medicina dell'Università di Trnava (Slovacchia) verifica la Nuova Medicina grazie allo studio di vari casi e conclude che è tanto scientifica come precisa.
Poiché i criteri che la sostengono sono stringenti e rigorosamente scientifici, la verifica della Nuova Medicina è molto facile da realizzare.

Paradossalmente, nel 1988, il tribunale di prima istanza di Coblenza cita il Dr. Hamer a comparire innanzi alla camera correzionale del tribunale, per essere sottoposto all'esame del professor Horn, direttore dell'ospedale psichiatrico regionale. Il verdetto pronunciato forzatamente sarebbe giunto a definire il Dr. Hamer non in possesso delle facoltà di controllo di se stesso e la sua capacità di giudizio viene dichiarata insufficiente riguardo alla necessità dei trattamenti contro il cancro. Tuttavia il tentativo di internarlo con la forza, in una istituzione psichiatrica, fallisce. Nonostante ciò viene arrestato a Colonia per aver fornito informazioni mediche a tre persone pur non avendo l'abilitazione per farlo; per tutto questo viene sentenziato a 19 mesi di carcere nella stessa Colonia, dove è incarcerato in condizioni inumane.

Nel settembre del 2004, è nuovamente arrestato, nella sua casa di Malaga in Spagna, dalla polizia spagnola, su ordine dell'Interpol francese. Avrebbe commesso un delitto in Francia per aver scritto un libro sulla NMG. Viene condannato a 3 anni di carcere nella prigione francese di Fleury-Mérogis. Tuttavia, dopo la revisione del caso, viene posto in libertà solo a febbraio del 2006, dopo 535 giorni di carcere.
Non va dimenticato che il Dr. Hamer sfugge a dieci tentativi compiuti per assassinarlo.
I mezzi di comunicazione di massa parlano di questo gran scienziato come di un ciarlatano, ma anche come un pericoloso criminale. Viene paragonato, con ragione, a Galileo. Sebbene numerosi medici abbiano verificato i principi delle 5LB, nessuna università tedesca ha accettato finora di sottoporle ad uno scrupoloso esame, sebbene ci sia un mandato del tribunale che esige che l'Università di Tübingen proceda a questa verifica scientifica. "Non vogliamo farlo, perché sappiamo che Hamer ha ragione!"
Fino alla sua morte, il suo lavoro si è esteso a circa 40.000 casi.
Dalla sua liberazione dal carcere di Fleury-Mérogis, il Dr. Hamer ha continuato instancabilmente le sue ricerche presso Sandefjord (Norvegia), protetto dalle rappresaglie dell'Uniobne Europea.
In Europa, i medici e i terapeuti che agiscono nel rispetto delle leggi biologiche sono soggetti a persecuzione.
Il 2 luglio del 2017, il Dr. Hamer muore di ictus cerebrale, all'età di 82 anni, emarginato dalla scienza e dall'umanità.


Ryke Geerd Hamer

Riassunto : Home →→ Malattie → Hamer, Ryke Geerd
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5