Attivazioni Biologiche

A proposito di...

Acquista >
Bio-Pedia
Humana

Il Sangue non è acqua

06 febbraio 2021
Perla saggia:
Quando bianchi e neri lottano per la supremazia della razza
a vincere è il rosso del loro sangue.

Domenico Adonini

Parole chiave: sangue, anemia, globuli rossi, famiglia, globuli bianchi, emoglobina, ferritina, piastrine

NON CREDETE
A CIÒ CHE DICO
VERIFICATELO VOI STESSI!!!

1. Che cos'è il sangue?

  • È un tessuto, l'unico liquido;
  • È suddiviso in parte plasmatica (liquida) e in parte corpuscolata (globuli rossi, bianchi e piastrine);
  • È mantenuto in movimento dal cuore e questo movimento impedisce al sangue di avviare i processi di coagulazione;
  • Grazie al movimento, il sangue trasporta sostanze chimiche e nutrimento ai tessuti di tutto il corpo e raccoglie da essi i prodotti di scarto. Il sangue carico di nutrimento e ossigeno è detto "sangue arterioso", mentre quello carico di sostanze di scarto e anidride carbonica è chiamato "sangue venoso". Il primo scorre nelle arterie, il secondo nelle vene (ad eccezione del circolo interno cardio-polmonare dove avviene il contrario);
  • La sua viscosità è in funzione di temperatura ed ematocrito (che è il rapporto tra parte liquida e corpuscolata);
  • Il 55% del sangue è costituito di plasma e il 45 % di elementi cellulari;
  • Il 90/95% degli ormoni viaggiano nel sangue;
  • Le proteine plasmatiche agiscono da tampone sul pH del sangue che, normalmente varia tra i 7.35 e i 7.45.
Globuli rossi Globuli bianchi Piastrine
Caratteristiche Contengono emoglobina per trasportare i gas respiratori Cellule con nucleo divisi in leucociti e linfociti Frammenti di cellule senza nucleo
Origini Dal midollo osseo Dal midollo osseo e i linfociti dai gangli linfatici Dal midollo osseo
Distruzione Fegato e Milza
Quantità 5.000.000/mm3 da 6.000 a 8.000/mm3 da 150.000 a 300.000/mm3
Funzione Trasportano i gas respiratori Difendono l'organismo Intervengono nella coagulazione

2. Emopoiesi o Ematopoiesi

  • È la formazione di tutti i tipi di cellule del sangue
  • Sono formate nel midollo osseo dello scheletro (Mesoderma), ma non in tutte le ossa. Solo in quelle con midollo rosso. Nel bambino sotto il primo anno di età, tutte le ossa producono sangue, mentre nell'adulto solo alcune di esse mantengono questa capacità
  • Globuli rossi, bianchi e piastrine derivano da un'unica cellula staminale pluripotente, come illustrato nella figura seguente

3. L'Emostasi

Letteralmente significa fermare il sangue, ma si intende il fermare il sangue che fuoriesce dai vasi sanguigni. L'emostasi si compone di vari stadi e azioni:
  • Fase vascolare: in cui c'è un breve periodo di vasocostrizione. Il vaso si restringe sotto l'azione di una sostanza detta "endotelina" prodotta dall'endotelio stesso. Restringendo il lume del vaso la perdita si riduce;
  • Fase piastrinica: la lesione del vaso espone le cellule sottoendoteliali che esercitano una forte azione trombogenica. Le piastrine iniziano ad aderire l'una all'altra, poi cambiano forma e successivamente emettono dei granuli che da avvio alla aggregazione piastrinica;
  • Fase coagulativa: Se si tratta di vasi maggiori viene attivato il sistema coagulativo che, in ultimo porta alla formazione di trombina. Essa converte il fibrinogeno in fibrina, formando il coagulo di fibrina e stimolando un ulteriore reclutamento di piastrine. Questa fase è più lenta e delicata, in quanto la coagulazione deve essere distrettuale e non disseminata;
  • Fase fibrinolitica: quando la lesione vascolare si è riparata, devono iniziare i processi di dissoluzione del coagulo, attraverso la fibrinolisi.

4. Funzioni & Simbolismi

  • Il sangue distribuisce i gas respiratori (O2) e raccoglie i prodotti di scarto del metabolismo respiratorio (CO2)
  • Trasporta anche nutrienti provenienti dall'intestino e dal fegato e ormoni provenienti dalle varie ghiandole ed è proprio il meccanismo di feedback gestito dal sangue, che permette alle ghiandole di funzionare a dovere. In termini generali il sangue è il tessuto che permette una grande parte della nostra adattabilità alla vita
  • Riscalda l'intero organismo, soprattutto grazie al sangue che transita dal fegato che, come laboratorio chimico, produce un intenso calore
  • Il sangue rappresenta la famiglia, il lignaggio, il clan di appartenenza. Il sangue arterioso simboleggia il lasciare il focolare, proprio perché lascia il cuore (il focolare) e si dirige verso il resto del corpo. Il sangue venoso simboleggia il ritorno al focolare e la possibilità di portare a casa i "panni sporchi" dell'aver vissuto nel mondo.
    Nella famiglia ci sono tre grandi necessità:
    • Percepire la vita in ogni istante
    • Sentirci protetti
    • Necessità di coesione, di unità
  • Rappresenta inoltre l'allegria di vivere, l'energia che circola in noi e la nostra gioia di vivere
  • La Medicina Tradizionale Cinese considera il Cuore la sede dello Shen, l'anima, ed il sangue colui che distribuisce l'anima a tutto il corpo. Lo Shen rappresenta la Gioia.

Per l'animale interiore la fuoriuscita di sangue è un grosso problema.  Evitatela! 

Con questa frase intendo riferirmi all'eccessivo ricorso alle analisi ematiche cliniche ed alla donazione di sangue, in cui la persona osserva l'uscita del sangue dal proprio corpo. Se per una parte di queste persone la fuoriuscita di sangue non è vissuta come un conflitto biologico, per altre è un evento vissuto con forte stress.
Un'altra possibilità di conflitto biologico da minaccia all'integrità o da perdita di sangue è il vedere il sangue altrui. Si chiama conflitto traslato «Tu perdi sangue, io patisco la tua perdita» ed è una delle ragioni per cui ci sono persone che svengono solo a nominare la parola "sangue".

5. Sangue malato

I disturbi riguardanti il sangue hanno sempre a che fare con:
  • Conflitti insoluti di inadeguatezza, svalutazione in ambito famigliare
  • "I legami di sangue"
  • Il desiderio reale di cambiare famiglia
ed i disturbi possono essere sia in difetto che in eccesso, ovvero le componenti del sangue sono minori del normale o eccedenti il normale

5.1 Anemia

  • Cos'è: Calo del numero di globuli rossi e dell'emoglobina. I valore dei globuli rossi è inferiore a
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: indurre la persona a ritirarsi dalla lotta. Raccogliere le forze
  • Conflitto: Inadeguatezza profonda e globale. Percezione di non valere, di dover lasciare spazio agli altri. La vita non ha gioia nel contesto famigliare, con percezione di non aver alcun valore per essa. «Sono un fastidio per la mia famiglia», «Annego in questa famiglia»
In base al tipo di anemia:
  • Anemia aplastica → non si producono abbastanza globuli rossi. «Non ce la faccio a nutrire tutti!», «Non riesco a integrarmi in questa famiglia»;
  • Anemia megaloblastica → i globuli rossi appaiono più grandi e di forma irregolare. I globuli rossi non raggiungono la maturità e vengono distrutti antivipatamente. `Non riesco a farmi carico di questa famiglia, perché sono ancora troppo piccolo», «Nonostante i miei sforzi, non è sufficiente»
  • Anemia sideropenica → i globuli rossi hanno un contenuto di ferro minore. «Non sono abbastanza forte per stare in questa famiglia», »Sono l'anello debole«
  • Anemie emolitiche → il sangue viene distrutto. I globuli rossi sono smantellati. »Questa famiglia mi sta distruggendo!«

5.2 Leucopenia

  • Cos'è: È la diminuzione dei globuli bianchi totali sotto i 4.000 - 4.500/mm3
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: Non poter lottare. Incapacità alla lotta ed alla difesa, in quanto il cercare di lottare e difendersi è vissuto come fattore peggiorativo per la propria esistenza. «Se lotto andrà peggio», «Devo rassegnarmi»
  • Conflitto: Conflitto di inadeguatezza e incapacità ad autoaffermarsi e difendersi. Verosimilmente la persona ha un vissuto di soppressione genitoriale. Ritenersi incapaci a lottare, ritirarsi al coperto ed evitare nuove evoluzioni.

5.3 Trombocitopenia

  • Cos'è: È la diminuzione delle piastrine nel sangue, che riduce la sua capacità emostatica
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: Impossibilità ad arrestare la circolazione e l'uscita del sangue. Sanguinamento continuo. Qualcosa impedisce di fondersi o fermarsi nel sangue (clan o famiglia). Le piastrine sono poche e c'è poca coesione tra loro o è resa più difficile
  • Conflitto: Conflitto di inadeguatezza rispetto alla coesione del clan. «Non posso rimanere in questa famiglia», «Sono messo in disparte nella famiglia». Conflitti relativi a sanguinamenti reali nell'albero famigliare (transgenerazionale), qualcuno che ha avuto problemi di sanguinamento, emofilia. Inadeguatezza alla lotta e alla difesa, la famiglia non si compatta.

5.4 Eritrocitosi

  • Cos'è: È l'aumento del numero assoluto dei globuli rossi nel sangue, diversamente dalla Policitemia che è l'aumento percentuale di globuli rossi. Essa causa un aumento dei valori di emoglobina ed ematocrito.
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: L'aumento dei globuli rossi risponde ad una necessità di portare più ossigeno e più vita a tutto il corpo che, in senso più allargato potrebbe essere la famiglia
  • Conflitto: Conflitto di inadeguatezza, incapacità di sostenere la vita, propria o quella di un proprio caro o del clan più esteso. C'è il percepito di non riuscire a nutrire e ossigenare meglio il proprio corpo o quello di qualcuno di molto caro. «Voglio portare la vita a qualcuno», «Qualcuno sta per morire? O è depresso?», «C'è bisogno di più vita!»

5.5 Leucocitosi

  • Cos'è: È l'aumento del numero dei globuli bianchi nel sangue, spesso di natura infiammatoria.
    • Neutrofilia: Sono i primi leucociti che si moltiplicano in coro di infezione e infiammazione. Sono le avanguardie che si allertano anche in coro di infarto, intossicazione, necrosi e traumi
    • Linfocitosi: in cui i linfociti (prodotti dai linfonodi) sono aumentati di numero. Si alzano in corso di infezioni virali ed hanno a che fare con l'integrazione con gli altri
    • Monocitosi: che è l'aumento dei monociti nel sangue ed ha a che fare con problemi di identità rispetto a se' stessi
    • Eosinofilia: che è l'aumento dei granulociti eosinofili, che compare nelle crisi allergiche, ma anche nella malattie del collagene e della milza. Hanno a che fare con binari conflittuali di lunga data e con i conflitti di grave svalutazione. Il percepito potrebbe essere quello di dover proteggere la famiglia
    • Basofilia: che è l'aumento dei granulociti basofili, che si verifica nelle crisi allergiche e nelle intolleranze.
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: Aumentare le difese da ciò che non appartiene all'organismo
  • Conflitto: Conflitto di inadeguatezza in un clima di attacco/difesa nell'ambito famigliare dei consanguinei.
    Percezione che ci sia la volontà di arrecarci danno. Questo conflitto può riguardare l'albero genealogico in cui c'è svalutazione per la storia della famiglia. Conflitto di protezione. Conflitti legati ai binari conflittuali irrisolti

5.6 Trombocitemia

  • Cos'è: È l'aumento asintomatico del numero di piastrine nel sangue, oltre le 300.000/m3. Per la medicina ufficiale è un fattore di rischio nell'insorgenza delle patologie ischemiche
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: Aumentare l'efficacia dell'emostasi e, in senso esteso, aumentare la coesione nella famiglia e nel clan. Possibilità aumentata di difendersi e di impedire che qualcuno della famiglia se ne vada
  • Conflitto: Cercare nell'albero generazionale delle morti causate da emorragie, assassinio, dissanguamenti, incidenti in cui sia presente molto sangue, magari tenuto nascosto, ma che deve essere guarito o protetto. Gravi ferite famigliari che non si sono chiuse. Minaccia di abbandono da parte di membri del clan.

5.7 Leucemia

  • Cos'è: Proliferazione dei leucociti o dei loro precursori mieloidi (del midollo osseo). Vedi la pagina ad essa dedicata
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: I leucociti sono immaturi e disfunzionali per evitare di attaccare chi non abbiamo la capacità o il diritto di attaccare all'interno della famiglia, o verso il quale non riusciamo a difenderci
  • Conflitto: Seria e profonda inadeguatezza e svalutazione di se' in relazione ai legami di sangue. Percezione di non avere il diritto a crescere. Inadeguatezza per non riuscire a raggiungere i risultati che i genitori pretendono per poter essere amati. Padre assente.
  • Leucemia mieloide cronica: Conflitto di impotenza riguardo un progetto o per proteggersi dalla madre. Storie di suicidi nella genealogia
  • Leucemia con leucoblasti: Svalutazione globale per non riuscire a violare una proibizione o percezione di pericolo se si cresce.
  • Leucemia monocitica: Svalutazione nel contesto di una separazione dalle proprie origini. Conflitto di isolamento permanente.

5.8 Mieloma Multiplo

  • Cos'è: Tumore composto di plasmociti (cellule del midollo osseo). Vedi pagina ad esso dedicata
  • Embriologia: Mesoderma
  • Senso biologico: Aumentare velocemente e intensamente le difese del corpo per affrontare lotte percepite come invincibili. Farsi valere, essere il più forte
  • Conflitto: Conflitto di grande e profonda inadeguatezza e svalutazione e separazione. Svalutazione nel clan «Mi mettono da parte!». Distacco forzato dal clan «Sono buttato furoi dal clan!», «Non riconoscono il mio valore»
Guarda la registrazione della Diretta Web sullo stesso argomento
Iscriviti al Bollettino Novità - Invia il tuo indirizzo E-mail a giorgiobeltrammi@gmail.com

Se ritieni che il mio lavoro abbia un valore, puoi contribuire con una piccola donazione Paypal