Salta il menu

Attivazioni Biologiche
5 Leggi Biologiche e non solo!

Il Dizionario*

ADHD

Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è una sindrome di inattenzione, iperattività ed impulsività. I 3 tipi di ADHD sono a predominanza dell'inattenzione, a predominanza iperattivo-impulsiva e combinata. La diagnosi avviene attraverso la valutazione clinica. Il trattamento normalmente include la terapia farmacologica, la terapia comportamentale e gli interventi educativi.

L'ADHD è classificato come disturbo dello sviluppo. Molti esperti pensano che l'ADHD sia sovradiagnosticato a causa di un improprio valutazione clinica. Secondo il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-IV-TR), ce ne sono 3 tipi:

L'ADHD non ha una singola, specifica causa conosciuta. Le cause potenziali possono essere genetiche, biochimiche, sensomotorie, fisiologiche e comportamentali. Alcuni fattori di rischio sono la nascita sottopeso (< 1000 g), trauma cranico ed esposizione al piombo, così come la esposizione prenatale ad alcool, tabacco e cocaina. Meno del 5% dei bimbi con ADHD hanno altri sintomi riferibili a danni neurologici.

Sintomi e segnali

L'inizio avviene spesso prima dei 4 anni di età ed invariabilmente prima dei sette anni. Il picco dell'età è tra gli 8 e i 10 anni.
I sintomi principali sono:

Questi sintomi devono essere molto più pronunciati di quelli che caratterizzano il livello di sviluppo normale del bambino; le funzioni accademiche e sociali danneggiate sono comuni.
L'inattenzione compare quando il bambino è coinvolto in funzioni che richiedono vigilanza, rapide reazioni, la ricerca visiva e percettiva e l'ascolto sistematico e continuativo. Inattenzione e impulsività impediscono lo sviluppo di attitudini accademiche ed il ragionamento, comprese le strategie di ragionamento, la motivazione allo studio e l'adattamento alle richieste sociali. Circa il 20-60% dei bimbi con ADHD hanno disabilità dell'apprendimento.
La storia comportamentale può rivelare una bassa tolleranza alla frustrazione, opposizione, aggressività, cattive attitudini sociali ed alla interazione, disturbi del sonno, ansia, disforia, depressione.

All'esame fisico possono comparire:

Diagnosi

La diagnosi è clinica ed è basata sulle valutazioni mediche, evolutive, educative e psicologiche.

Prognosi

Le tradizionali attività accademiche in classe possono spesso esacerbare i sintomi in bambini con ADHD non trattato o trattato in modo inadeguato. I problemi di adattamento sociale ed emozionale possono rimanere persistenti. Sebbene i sintomi di iperattività tendano a diminuire con l'età, adolescenti e adulti possono mostrare residue difficoltà. Le difficoltà residue in età adulta possono essere:

Trattamento


• Secondo le 5 Leggi Biologiche

Le alterazioni psichiche sono viste, nelle 5 Leggi Biologiche, come una sensata alterazione comportamentale attuata al fine di modificare il comportamento dell'individuo che si trova di fronte a situazioni conflittuali. Il comportamento che si sviluppa a seguito di shock biologici importanti, serve a far si che la persona possa uscire al più presto dalla condizione conflittuale che ne deriva.
Il Dr. Hamer ha studiato profondamente queste alterazioni e l'ADHD è inserito nel grande capitolo delle Costellazioni Schizofreniche. La sintomatologia mostrata in questa sindrome indica una certa variabilità e questa variabilità indica il coinvolgimento differenziato dei vari relè posti nel cervello. Le costellazioni che possono essere collegate all'ADHD sono le seguenti:

Ora cosa determina la costellazione del cervelletto? Il sentirsi attaccati da tutti i fronti e non è così improbabile che i bambini si sentano attaccati da ogni lato. Un padre minaccioso ed una madre severa e stressata, possono causare un sentito di attacco globale. Sono i bambini dispettosi, che non mostrano particolari empatie.
La costellazione motoria può scaturire quando il bimbo si sente legato, impossibilitato a dirigersi dove meglio crede. Il movimento è impedito e questo genera molto stress. Non è improbabile che l'eccessiva immobilità data dalle sedute scolastiche o dai tanti impegni, possano generare le crisi iperattivo-impulsive.
La costellazione sensoria è la più probabile, quando il bambino si trova separato dai genitori o dalle persone amate, per andare in luoghi che per lui non hanno alcun interesse. I ripetuti distacchi e riavvicinamenti danneggiano la memoria a breve termine, il che causa alterazioni nell'apprendimento e ribellione alla separazione.

Legenda delle sigle: CA = Conflitto Attivo; PCL = PostConflittoLisi; CE = Crisi Epilettoide; SB = Senso Biologico;

Riassunto : Home →→ Malattie e Sintomi → ADHD
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5