Attivazioni Biologiche

Epifisi o Pineale

Perla saggia:
Gli esseri umani sono preda di tre malattie croniche e incurabili:
il bisogno di cibo,
il bisogno di sonno
e il bisogno di rispetto.

Henry de Montherlant

La ghiandola pineale, o epifisi cerebrale, è una piccola ghiandola endocrina presente nel cervello della maggior parte dei vertebrati. La ghiandola pineale produce melatonina, un derivato della serotonina che modula i ritmi del sonno sia circadiani che stagionali. Si trova nell'epitalamo, vicino al centro del cervello, tra i due emisferi, nascosta in un solco dove si uniscono le due metà del talamo.
I risultati di varie ricerche scientifiche in biologia evolutiva, neuroanatomia comparata e neurofisiologia hanno spiegato la storia evolutiva (filogenesi) della ghiandola pineale in diverse specie di vertebrati. Dal punto di vista dell'evoluzione biologica, la ghiandola pineale è una sorta di fotorecettore atrofizzato. Nell'epitalamo di alcune specie di anfibi e rettili, è collegato ad un organo sensibile alla luce, noto come occhio parietale, che è anche chiamato l'occhio pineale o terzo occhio.
Cartesio (René Descartes) credeva che fosse la "sede principale dell'anima".

La ghiandola pineale è una struttura cerebrale sulla linea mediana e non è accoppiata. Prende il nome dalla sua forma a pinolo. La ghiandola è grigio-rossastra e nell'uomo ha le dimensioni di un chicco di riso. La ghiandola pineale si trova tra i corpi talamici e dietro la commessura abenulare. Si trova dietro il terzo ventricolo ed è immersa nel liquido cerebrospinale fornito attraverso un piccolo recesso pineale del terzo ventricolo che sporge nel gambo della ghiandola.
A differenza della maggior parte del cervello dei mammiferi, la ghiandola pineale non è isolata dal corpo dalla barriera ematoencefalica, ha un flusso sanguigno abbondante, secondo solo al rene, fornito dai rami coroidali dell'arteria cerebrale posteriore.
Riceve una innervazione simpatica dal ganglio cervicale superiore. Ha una innervazione parasimpatica dal nervo pterigopalatino e dai gangli otici. Inoltre, alcune fibre nervose penetrano nella ghiandola pineale attraverso il peduncolo pineale (innervazione centrale). I neuroni del ganglio trigemino innervano la ghiandola con fibre nervose contenenti il neuropeptide PACAP.

Il corpo pineale nell'uomo è costituito da un parenchima lobulare di pinealociti circondato da tessuto connettivo. La superficie della ghiandola è ricoperta da una capsula piale (meninge).
La ghiandola pineale è costituita principalmente da pinealociti, ma sono stati individuati altri quattro tipi di cellule.

La ghiandola pineale umana cresce di dimensioni fino a circa 1-2 anni di età, rimanendo stabile in seguito, sebbene il suo peso aumenti gradualmente dalla pubertà in poi. Gli abbondanti livelli di melatonina nei bambini inibiscono lo sviluppo sessuale. Quando arriva la pubertà, la produzione di melatonina si riduce.
La funzione primaria della ghiandola pineale è quella di produrre melatonina. Essa ha varie funzioni nel sistema nervoso centrale, la più importante delle quali è quella di aiutare a modulare i modelli di sonno. La produzione di melatonina è stimolata dall'oscurità e inibita dalla luce. Le cellule nervose sensibili alla luce nella retina rilevano la luce e inviano questo segnale al nucleo soprachiasmatico (SCN), sincronizzando il SCN con il ciclo giorno-notte. Le fibre nervose trasmettono quindi le informazioni diurne dal SCN ai nuclei paraventricolari (PVN), quindi al midollo spinale e tramite il sistema simpatico ai gangli cervicali superiori (SCG) e da lì alla ghiandola pineale.
Studi sui roditori suggeriscono che la pineale influenzi l'ipofisi a secernere gli ormoni sessuali, l'ormone follicolo-stimolante (FSH) e l'ormone luteinizzante (LH).
La ghiandola pineale contiene recettori per il neuropeptide regolatore, endotelina-1, che provoca un aumento di calcio mediato nella pineale dal metabolismo del glucosio.
Sembra che la pineale regoli la nuova deposizione ossea attraverso i recettori MT2.

LIFE - I Segreti della Ghiandola Pineale Voto medio su 60 recensioni: Da non perdere
€ 0,00

Calcificazione della pineale

La calcificazione della ghiandola pineale compare spesso nei giovani adulti ed è stata osservata nei bambini di appena due anni. È dannosa in quanto inibisce la sintesi della melatonina, ma non ci sono evidenze che causi problemi di sonno.

Tumori della pineale

Chiamati pinealomi, sono rari e tra il 50% e il 70% sono germinomi, che istologicamente sono simili ai seminomi testicolari ed ai disgerminomi ovarici. Possono causare un alterato circolo del liquor con comparsa di idrocefalo e in altri casi possono generare problemi visivi, cefalea e alterazioni mentali e comportamentali.

Pineale e 5LB

Iscriviti al Bollettino Novità - Invia il tuo indirizzo E-mail a giorgiobeltrammi@gmail.com

Se ritieni che il mio lavoro abbia un valore, puoi contribuire con una piccola donazione Paypal

Scopri il tuo sintomo e a cosa ti serve
Scopri il tuo sintomo
Bio-Pedia Humana
Bio-Pedia Humana