Attivazioni Biologiche

La pratica del Perdono

26 febbraio 2021
Perla saggia:
Ogni volta che ti trovi a fronteggiare un oppositore,
conquistalo con l'amore.

Mohandas Gandhi
Parole chiave: perdono, perdonare, perdonarsi
Tratto da: DICCIONARIO DE ENFERMEDADES EMOCIONALES (Sanate y Sana)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Le Fasi del Perdono

La guarigione può avvenire solo quando ci si perdona.
Questa fase ha il potere di trasformare non solo il nostro amore per noi stessi, ma anche il cuore e il sangue nel nostro corpo fisico. Questo nuovo sangue, rinvigorito dall'influenza di questo amore ritrovato, è come un balsamo che circola in tutto il corpo: nel suo percorso trasforma e riarmonizza le cellule. Anche se intellettualmente difficile da credere, cosa puoi perdere provandoci?

Queste sono le fasi del vero perdono, che sono state sperimentate da migliaia di persone con risultati straordinari:
  1. Identifica le tue emozioni (spesso ce ne sono più di una). Diventa consapevole dell'accusa che mandi a te stesso o ad un altro e come ciò ti fa sentire
  2. Assumiti la tua responsabilità. Essere responsabile è riconoscere che hai sempre la possibilità di reagire con amore o paura. Di che cosa hai paura? Renditi conto anche che hai paura di essere accusato di aver paura
  3. Accetta l'altro e lascia andare. Per essere in grado di lasciarsi andare e accettare l'altro, mettiti al loro posto e senti le loro intenzioni. Accetta l'idea che l'altra persona si stia accusando e probabilmente ti sta accusando della sua stessa cosa. Ha la stessa paura
  4. Perdona te stesso. Questa è la fase più importante del perdono. Per farlo, concediti il ​​diritto di aver avuto e di avere ancora paure, convinzioni, debolezze e limiti, che ti fanno soffrire e agire. Accetta te stesso come sei ora, sapendo che è temporaneo
  5. Avere il desiderio di esprimere il perdono. In preparazione per la fase sei, immagina te stesso con la persona giusta nell'atto di chiedere perdono per aver giudicato, criticato o condannato. Sarai pronto per farlo quando l'idea di condividere la tua esperienza con quella persona ti dà una sensazione di gioia e liberazione
  6. Contatta la persona in questione. Esprimi ciò che hai vissuto e chiedi perdono per averla accusata o giudicata e per aver avuto risentimento nei suoi riguardi. Dille che l'hai perdonata solo se te lo chiede.
  7. Crea un collegamento con un legame o una decisione riguardante uno dei tuoi progenitori. Ricorda un evento simile accaduto nel tuo passato con una persona che rappresentava l'autorità: padre, madre, nonni, insegnante, ecc. Generalmente sarà dello stesso sesso della persona a cui hai appena donato il perdono. Riesegui tutte le fasi con questa persona (la figura dell'autorità) (Questa fase va ad equilibrare il motivo arcaico del tuo comportamento rispetto a quella persona n.d.t.)
    Quando l'emozione provata è verso te stesso, esegui i passaggi 1, 2, 4 e 7.
Iscriviti al Bollettino Novità - Invia il tuo indirizzo E-mail a giorgiobeltrammi@gmail.com

Se ritieni che il mio lavoro abbia un valore, puoi contribuire con una piccola donazione Paypal

A proposito di...
A proposito di...
Bio-Pedia Humana
Bio-Pedia Humana