Salta il menu

La Natura non crea sfigati!
Nuova Medicina Germanica® e 5 Leggi Biologiche

Tabella di consultazione - Endoderma

In questa tabella è presente un estratto del poster sulle relazioni psiche-cervello-organo del Dottor Hamer. In questo documento si tratta del solo foglietto endodermico.
Gli SBS delle strutture di derivazione endodermica riconoscono conflitti legati al boccone (alimentare, luminoso, uditivo, respiratorio). I conflitti endodermici sono quelli legati alla pura sopravvivenza ed all'esistenza.
La fase di Conflitto Attivo (CA) è scarsamente sintomatica, mentre la fase di Post-ConflittoLisi (PCL) è quella dove si manifestano i sintomi, talora eclatanti.

Cerca:
• Tronco cerebrale
Sinistra del corpo
L'emiparte sinistra di alcuni organi endodermici della cavità oro-faringo-anale, ha a che fare con la funzione di espulsione (sputare, vomitare, espellere)
Destra del corpo
L'emiparte destra di alcuni organi endodermici della cavità oro-faringo-anale, ha a che fare con la funzione di acchiappare (afferrare, ingoiare)
Organo/
Tessuto
Conflitto Andamento "Malattie" Organo/
Tessuto
Conflitto Andamento "Malattie"
I Ga sn
Tubuli collettori del rene sn
L'effetto principale della sindrome del profugo è il trattenimento dei liquidi e dell'urea, il che porta a gonfiori, specialmente dei piedi e delle gambe, edemi sparsi ed altri effetti che, se associati ad altri SBS possono rendere più severa la sintomatologia generale.
Conflitto esistenziale, "conflitto del profugo", che ha perso tutto, conflitto da perdita a causa della guerra o di evento disastroso Proliferazione cellulare, in fase CA, nei tubuli allo scopo di bloccare la perdita di acqua.
In fase PCL caseificazione dell'eccedenza ad opera dei batteri
Edemi diffusi, Insufficienza renale, obesità
I Ga dx
Tubuli collettori del rene dx
L'effetto principale della sindrome del profugo è il trattenimento dei liquidi e dell'urea, il che porta a gonfiori, specialmente dei piedi e delle gambe, edemi sparsi ed altri effetti che, se associati ad altri SBS possono rendere più severa la sintomatologia generale.
Conflitto esistenziale, "conflitto del profugo", che ha perso tutto, conflitto da perdita a causa della guerra o di evento disastroso Proliferazione cellulare, in fase CA, nei tubuli allo scopo di bloccare la perdita di acqua.
In fase PCL caseificazione dell'eccedenza ad opera dei batteri
Edemi diffusi, Insufficienza renale, obesità
Senso biologico: In fase CA quando la chiusura dei tubuli collettori migliora il riassorbimento dell'acqua a fini di sopravvivenza biologica Senso biologico: In fase CA quando la chiusura dei tubuli collettori migliora il riassorbimento dell'acqua a fini di sopravvivenza biologica
II Ga sn
Surrene sn (midollare)
Conflitto da stress estremo In fase CA proliferazione tissutale per aumentare la produzione di ormoni
In fase PCL apoplessia della midollare e formazione di caverne (TBC)
Feocromotcitoma del surrene sn
II Ga dx
Surrene dx (midollare)
Conflitto da stress estremo In fase CA proliferazione tissutale per aumentare la produzione di ormoni
In fase PCL apoplessia della midollare e formazione di caverne (TBC)
Feocromotcitoma del surrene dx
Senso biologico: In fase CA con la iperproduzione di ormoni steroidei atta a superare il momento stressante Senso biologico: In fase CA con la iperproduzione di ormoni steroidei atta a superare il momento stressante
Nota di fisiologia: Il surrene è un organo dei vertebrati composto da due ghiandole ad attività endocrina, esse sono più o meno distinte a seconda del gruppo tassonomico animale a cui si fa riferimento. Tale organo è responsabile principalmente della regolazione della risposta allo stress mediante la sintesi di corticosteroidi e catecolamine, tra cui il cortisolo e l'adrenalina.
43 Ga sn
Ipofisi, adenoipofisi (emiparte sn)
Conflitto di non poter eliminare un boccone perché irraggiungibile, dato che l'individuo è di bassa statura
Non poter alimentare il bambino o provvedere alla famiglia
In fase CA si ha accrescimento tissutale al fine di produrre più ormoni, favorire la crescita o produrre più prolattina
In fase PCL si ha caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri o incapsulamento
Acromegalia, Adenoma ipofisario
1 Ga dx
Ipofisi, adenoipofisi (emiparte dx)
Conflitto del non poter raggiungere un boccone perchè si è piccoli di statura
Conflitto del non riuscire a nutrire i componenti della famiglia
In fase CA si ha accrescimento tissutale al fine di produrre più ormoni, favorire la crescita o produrre più prolattina
In fase PCL si ha caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri o incapsulamento
Acromegalia, Adenoma ipofisario
Senso biologico: In fase CA per favorire la produzione di ormoni che consentano all'individuo di raggiungere il boccone da eliminare o di nutrire a sufficienza la propria famiglia Senso biologico: In fase CA per favorire la produzione di ormoni che consentano all'individuo di raggiungere il boccone da prendere o di nutrire a sufficienza la propria famiglia
Nota di fisiologia: L'ipòfisi o ghiandola pituitaria è una ghiandola endocrina situata alla base del cranio, nella fossa ipofisaria della sella turcica dell'osso sfenoide. Consta di due lobi, strutturalmente e funzionalmente diversi, che controllano, attraverso la secrezione di numerosi ormoni, l'attività endocrina e metabolica di tutto l'organismo: il lobo anteriore (adenoipofisi) e il lobo posteriore (neuroipofisi), divisi da una pars intermedia, piccola e poco vascolarizzata. Nello sviluppo embrionale l'adenoipofisi si forma per invaginazione dell'ectoderma dello stomodeo (membrana faringea), mentre la neuroipofisi è una formazione neurectodermica diencefalica.
Ormoni secreti dall'ipofisi:
Ormone somatotropo (GH, meno comunemente STH) agisce direttamente sui tessuti ed è indipendente dall'attività delle altre ghiandole endocrine; stimola la deposizione del calcio nel tessuto osseo e la proliferazione delle cellule cartilaginee, aumenta la massa dei muscoli scheletrici e stimola la sintesi proteica. È detto anche ormone della crescita e la sua mancanza causa l'arresto dello sviluppo staturale e ponderale dell'individuo.
Prolattina (PRL) agisce sulla ghiandola mammaria stimolando la secrezione di latte dopo il parto.
Ormone melanotropo (MSH) ha effetto trofico sui melanociti, responsabili della pigmentazione della pelle.
Ormone tireotropo (TSH) agisce sulla tiroide.
Ormone adrenocorticotropo (ACTH) determina a sua volta la sintesi e la secrezione molto rapida degli ormoni della corteccia surrenale e stimola il metabolismo lipidico.
Ormone follicolo-stimolante (FSH) e l'ormone luteinizzante (LH) sono invece gonadotropi (agiscono cioè sulle gonadi).
42 Ga sn
Faringe, adenoidi
Non poter eliminare il boccone fecale In fase CA proliferazione tissutale (polipo nasale) per secernere più muco
Caseificazione del tessuto ad opera dei micobatteri
Adenoidite, Poliposi nasale, Alitosi, Sordità rinogena
2 Ga dx
Faringe, adenoidi
Non poter acchiappare il boccone In fase CA proliferazione tissutale (polipo nasale) per secernere più muco
Caseificazione del tessuto ad opera dei micobatteri
Adenoidite, Poliposi nasale, Alitosi, Sordità rinogena
Senso biologico: In fase CA per favorire il passaggio del boccone da rigettare Senso biologico: In fase CA per favorire il passaggio del boccone da ingoiare
41 Ga sn
Tromba di Eustachio sn
Conflitto di non poter scartare una informazione sgradita In fase CA si ha proliferazione di tessuto con qualità assorbente, che ostruisce il canale.
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente
Otite media sn, Ipoacusia sn
3 Ga dx
Tromba di Eustachio dx
Conflitto di non ricevere una informazione importante In fase CA si ha proliferazione di tessuto con qualità assorbente, che ostruisce il canale.
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente
Otite media dx, Ipoacusia dx
Senso biologico: In fase CA per migliorare la capacità uditiva di espellere l'informazione Senso biologico: In fase CA per migliorare la capacità uditiva di accogliere l'informazione
40 Ga sn
Orecchio medio sn
L'orecchio medio era embriologicamente e arcaicamente parte della cavità oro-faringo-anale.
Non poter eliminare il boccone informativo In fase CA proliferazione tissutale con caratteristiche assorbenti
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Otite media purulente sn, Otosclerosi per otiti recidivanti, Mastoiditi
4 Ga dx
Orecchio medio dx
L'orecchio medio era embriologicamente e arcaicamente parte della cavità oro-faringo-anale.
Non poter acquisire il boccone (principalmente informativo) In fase CA proliferazione tissutale con caratteristiche assorbenti
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Otite media purulente dx, Otosclerosi per otiti recidivanti, Mastoiditi
Senso biologico: In fase CA per favorire lo scarto di una informazione non gradita Senso biologico: In fase CA per favorire l'assorbimento del boccone uditivo
Nota di fisiologia: Al termine del condotto uditivo si trova la membrana del timpano, che è una sottile membrana sensibile alle onde sonore che vengono a infrangersi su di essa. Le vibrazioni così raccolte vengono trasmesse a tre ossicini, i più piccoli del corpo umano: il martello, direttamente a contatto con la membrana del timpano, l'incudine e la staffa. Questa prende contatto col labirinto. I tre ossicini dell'udito sono contenuti in una cavità, la cassa del timpano, che comunica all'esterno attraverso un piccolo canale lungo 3-4 cm, la Tromba di Eustachio, che sbocca nella faringe. In questo modo l'orecchio è collegato con la faringe. Ciò permette di mantenere in equilibrio la pressione dell'aria al di là e al di qua del timpano.
39 Ga sn
Ghiandole lacrimali sn (porzione acinosa)
Non poter eliminare il boccone per il fatto di non averlo visto in tempo. In fase CA si ha proliferazione tissutale ghiandolare per aumentare la produzione di lacrime e lubrificare meglio l'occhio che può rimanere aperto a lungo
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto eccedente, ad opera dei batteri. Le recidive portano all'esaurimento del tessuto ghiandolare ed alla secchezza oculare
Xeroftalmia sn, Mucoviscidosi lacrimale sn
5 Ga dx
Ghiandole lacrimali dx (porzione acinosa)
Non poter acchiappare il boccone per non averlo visto in tempo. Non si sono tenuti gli occhi aperti a sufficienza In fase CA si ha proliferazione tissutale ghiandolare per aumentare la produzione di lacrime e lubrificare meglio l'occhio che può rimanere aperto a lungo
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto eccedente, ad opera dei batteri. Le recidive portano all'esaurimento del tessuto ghiandolare ed alla secchezza oculare
Xeroftalmia dx, Mucoviscidosi lacrimale dx
Senso biologico: In fase CA per migliorare la nitidezza della cornea e poter vedere la cosa che si vuole evitare Senso biologico: In fase CA per migliorare la nitidezza della cornea e poter vedere la cosa che si vuole vedere
38 Ga sn
Iride occhio sn
Non poter evitare più luce (boccone luminoso) In fase CA si ha proliferazione tissutale per migliorare la contrazione iridea
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto eccedente, ad opera dei batteri
Coloboma sn, Midriasi
6 Ga dx
Iride occhio dx
Non poter captare più luce (boccone luminoso) In fase CA si ha proliferazione tissutale per migliorare la contrazione iridea
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto eccedente, ad opera dei batteri
Coloboma dx, Midriasi
Senso biologico: In fase CA per migliorare l'efficienza contrattile dell'iride e proteggersi dalla troppa luce Senso biologico: In fase CA per migliorare l'efficienza contrattile dell'iride e accogliere più luce
Nota di fisiologia: L'iride è una struttura pigmentata dalla forma anulare, convessa anteriormente, che agisce quale diaframma muscolare per regolare il diametro del suo foro centrale, la pupilla, e dunque il passaggio di luce. L'iride è collocata posteriormente alla cornea e anteriormente al cristallino, divide inoltre l'occhio nella camera anteriore compresa tra essa e la cornea e la camera posteriore, tra questa e il cristallino, ed è continuamente a contatto con l'umore acqueo che riempie le due camere. L'iride non fa penetrare la luce nell'occhio se non attraverso la pupilla e ci riesce poiché i suoi strati posteriori profondi sono pigmentati. Viene convenzionalmente divisa in due porzioni circolari, la parte ciliare, più esterna e confinante con il corpo ciliare, e la parte pupillare, cioè quella presso la pupilla.
37 Ga sn
Tonsilla sn
Non poter sputare un boccone che si era già afferrato In fase CA proliferazione tissutale per favorire l'espulsione del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Tonsilliti
7 Ga dx
Tonsilla dx
Non poter inghiottire un boccone che si era già afferrato («Mi è stato tolto il pane di bocca») In fase CA proliferazione tissutale per favorire il passaggio del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Tonsilliti
Senso biologico: In fase CA con la possibilità di riconoscere ed eliminare il boccone Senso biologico: In fase CA con la possibilità di riconoscere ed ingurgitare il boccone
Nota di fisiologia: Le tonsille (conosciute anche con il nome di amigdale) sono organi linfoghiandolari pari e simmetrici presenti nel cavo orale, parzialmente visibili attraverso la bocca a livello dell'istmo delle fauci e sulla parete posteriore del rinofaringe. Trovandosi in posizione strategica all'inizio del tragitto dell'aria che respiriamo e del cibo che ingeriamo, svolgono una fondamentale funzione di difesa dell'apparato respiratorio, proteggendolo da possibili microorganismi presenti nell'aria, oltre che da sostanze di varia natura provenienti da corpi estranei.
36 Ga sn
Palato emiparte sn
Non poter eliminare il boccone, anche se lo si è afferrato. In fase CA si ha proliferazione cellulare con qualità assorbente o escretoria per favorire il passaggio del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera dei batteri e dei funghi
Stomatite aftosa, Micosi orale
8 Ga dx
Palato emiparte dx
Non poter mandar giù un boccone che si credeva già acquisito In fase CA si ha proliferazione cellulare con qualità assorbente o escretoria per favorire il passaggio del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera dei batteri e dei funghi
Stomatite aftosa, Micosi orale
Senso biologico: In fase CA con la produzione rafforzata di muco che permette al boccone di essere espulso Senso biologico: In fase CA con la produzione rafforzata di muco che permette al boccone di essere assorbito e ingoiato
35 Ga sn
Sottomucosa orale emiparte sn (strato profondo dell'epitelio intestinale ricoperto da epitelio pavimentoso)
Non poter espellere il boccone. In fase CA proliferazione del tessuto con qualità secretoria
In fase PCL caseificazione ad opera di funghi e batteri
Micosi orale, Mughetto, Stomatite aftosa, Candidiasi orale
9 Ga dx
Sottomucosa orale emiparte dx (strato profondo dell'epitelio intestinale ricoperto da epitelio pavimentoso)
Conflitto di non poter avere un boccone di cibo In fase CA proliferazione del tessuto con qualità assorbente
In fase PCL caseificazione ad opera di funghi e batteri
Micosi orale, Mughetto, Stomatite aftosa, Candidiasi orale
Senso biologico: In fase CA con la maggiore secrezione di muco per favorire l'espulsione del boccone Senso biologico: In fase CA con la maggiore secrezione di muco per favorire l'inclusione del boccone
34 Ga sn
Parotide sn (porzione acinosa)
Non poter insalivare il boccone per poterlo espellere In fase CA proliferazione tissutale con qualità secretoria per produrre più saliva
In fase PCL necrosi caseosa ad opera dei batteri e dei funghi. Se il conflitto porta alla distruzione completa delle ghiandole si ha mucoviscidosi
Tumore della parotide, Alitosi, Xerostomia
10 Ga dx
Parotide dx (porzione acinosa)
Conflitto di non poter insalivare un boccone di cibo In fase CA proliferazione tissutale con qualità secretoria per produrre più saliva
In fase PCL necrosi caseosa ad opera dei batteri e dei funghi. Se il conflitto porta alla distruzione completa delle ghiandole si ha mucoviscidosi
Tumore della parotide, Alitosi, Xerostomia
Senso biologico: In fase CA in cui la iperproduzione salivare permette di insalivare il boccone ed espellerlo Senso biologico: In fase CA in cui la iperproduzione salivare permette di insalivare il boccone ed ingoiarlo
33 Ga sn
Ghiandola sublinguale sn (porzione acinosa)
Non poter sputare un boccone di cibo a causa di salivazione insufficiente In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare salivare per produrre più saliva e favorire la presa
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto ad opera dei batteri e dei funghi
Alitosi, Mucoviscidosi salivare (per conflitti recidivanti che distruggoro tutte le ghiandole)
11 Ga dx
Ghiandola sublinguale dx (porzione acinosa)
Non poter acchiappare un boccone di cibo a causa di salivazione insufficiente In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare salivare per produrre più saliva e favorire la presa
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto ad opera dei batteri e dei funghi
Alitosi, Mucoviscidosi salivare (per conflitti recidivanti che distruggoro tutte le ghiandole)
Senso biologico: In fase CA In fase CA in cui la iperproduzione salivare permette di insalivare il boccone ed espellerlo Senso biologico: In fase CA in cui la iperproduzione salivare permette di insalivare il boccone ed ingoiarlo
Nota di fisiologia: Le ghiandole salivari sono collocate nell'area della bocca, nonché in alcuni tessuti della faccia e del collo. Le più grandi e conosciute sono la parotide (di tipo acinoso-composto), la sottomandibolare (di tipo tubulo-acinoso), nonché la sottolinguale. Oltre a queste ghiandole salivari maggiori esistono centinaia di minuscole ghiandole chiamate "salivari minori" che risultano localizzate nelle labbra e nella mucosa interna dalla bocca fino alla faringe.
La parotide ha un secreto di tipo sieroso ricco di ptialina, un lisante proteico, mentre la sottomandibolare e la sottolinguale sono a secrezione mista; nella prima prevale la componente sierosa, nella seconda, al contrario, quella mucosa.
Le ghiandole secernenti sono costituite da 2 tipi di cellule, cellule mucipare e cellule sierose; si possono pertanto distinguere ghiandole mucipare e sierose. Le mucipare producono saliva mucosa cioè saliva che contiene mucina e un enzima, la ptialina, in grado di idrolizzare gli amidi cotti.
La saliva prodotta è un secreto utile per la digestione e la lubrificazione del tubo digerente svolge inoltre un'azione tamponante sull'acidità a livello gastrico perché contiene cloruri e bicarbonati di sodio e potassio.
32 Ga sn
Tiroide emiparte sn (porzione acinosa)
Conflitto di non potersi liberare del boccone perché non si è abbastanza veloci. In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare per produrre più ormone tiroideo e aumentare le prestazioni fisiche
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto ad opera dei batteri, altrimenti incapsulamento
Morbo di Basedow, Tirotossicosi, Ipertiroidismo
12 Ga dx
Tiroide emiparte dx (porzione acinosa)
Conflitto di non poter conseguire il boccone perché non si è abbastanza veloci. In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare per produrre più ormone tiroideo e aumentare le prestazioni fisiche
In fase PCL riduzione caseosa del tessuto ad opera dei batteri, altrimenti incapsulamento
Morbo di Basedow, Tirotossicosi, Ipertiroidismo
Senso biologico: In fase CA con la produzione migliorata di ormoni che permettono di avere sufficiente velocità per espellere il boccone Senso biologico: In fase CA con la produzione migliorata di ormoni che permettono di avere sufficiente velocità per afferrare il boccone
Nota di fisiologia: La tiroide è una ghiandola endocrina a forma di H o farfalla, impari, mediana, posizionata nella regione anteriore del collo e costituita da due lobi, destro e sinistro, uniti da uno stretto ponte che prende il nome di istmo.
Funzionalmente presenta due componenti endocrine: la prima produce gli ormoni tiroidei (T3 e T4), la seconda la calcitonina. La tiroide è una ghiandola a struttura follicolare, costituita quindi da follicoli all'interno dei quali vengono immagazzinati gli ormoni tiroidei. La calcitonina viene prodotta invece dalle cellule C o parafollicolari, site all'esterno dei follicoli.
31 Ga sn
Paratiroidi sn (porzione acinosa)
Conflitto da bassa contrattilità muscolare per carenza di calcio ematico. Boccone che non può essere eliminato o sputato In fase CA proliferazione tissutale ghiandolare per la produzione di più paratormone
In fase PCL incapsulamento del tessuto eccedente
Iperparatiroidismo
13 Ga dx
Paratiroidi dx (porzione acinosa)
Conflitto da bassa contrattilità muscolare per carenza di calcio ematico. Boccone che non può essere inglobato In fase CA proliferazione tissutale ghiandolare per la produzione di più paratormone
In fase PCL incapsulamento del tessuto eccedente
Iperparatiroidismo
Senso biologico: In fase CA con la produzione più efficace e maggiore del paratormone Senso biologico: In fase CA con la produzione più efficace e maggiore del paratormone
Nota di fisiologia: Si definisce paratiroide ogni ghiandola endocrina posta nel collo, in prossimità della tiroide. Ve ne sono quattro, due superiori (o interne), situate dietro alla tiroide, e due inferiori (o esterne). In certe persone, si possono trovare anche altre ghiandole paratiroidee (paratiroidi ectopiche) in altre regioni del collo, o nel mediastino. Le paratiroidi sono di forma ovale e hanno dimensioni molto piccole.
La loro funzione è di secernere l'ormone paratiroideo, o paratormone (PTH), importante regolatore del livello del calcio nel sangue, interferendo in molti processi biochimici del nostro organismo. Il paratormone, assieme alla calcitonina prodotta dalle cellule parafollicolari della tiroide ed alla vitamina D, concorre al conseguimento dell'omeostasi del calcio nel sangue.
14 Ga dx
Cellule caliciformi mucosa intrabronchiale
Conflitto di paura di soffocare In fase CA proliferazione tissutale per aumentare la produzione di fluidi bronchiali
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente. In caso di recidive ripetute, le cellule vengono distrutte e compare la mucoviscidosi
Mucoviscidosi bronchiale
Senso biologico: In fase CA con una maggiore produzione di fluidi bronchiali per migliorare la respirazione
Alveoli polmonari sn Paura della morte, frequentemente per l'impatto di una diagnosi fatale In fase CA proliferazione del tessuto alveolare per aumentare la superficie respiratoria e favorire l'assimilazione dell'ossigeno
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera dei micobatteri, dei funghi e di altri microbi
Adenocarcinoma bronco-alveolare
15 Ga dx
Alveoli polmonari dx
Paura della morte, frequentemente per l'impatto di una diagnosi fatale In fase CA proliferazione del tessuto alveolare per aumentare la superficie respiratoria e favorire l'assimilazione dell'ossigeno
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera dei micobatteri, dei funghi e di altri microbi
Adenocarcinoma polmonare, Tubercolosi polmonare
Senso biologico: In fase CA con l'aumento del tessuto respiratoriamente più efficiente ed efficace, per migliorare l'assunzione dell'ossigeno Senso biologico: In fase CA con l'aumento del tessuto respiratoriamente più efficiente ed efficace, per migliorare l'assunzione dell'ossigeno
Nota di fisiologia: I bronchioli terminali, ognuno dei quali fornisce un acino, si divide a sua volta in due bronchioli alveolari, i quali presentano, sulla loro superficie, estroflessioni emisferiche, gli alveoli; questi, man mano che il bronco procede, si fanno sempre più numerosi, fino a formare completamente dei condotti a fondo cieco che rappresentano la fine delle vie respiratorie, i sacchi alveolari.
Gli alveoli polmonari sono costituiti da un epitelio e da un sottostante strato connettivale riccamente vascolarizzato, per la funzione di ematosi. Negli alveoli avviene lo scambio gassoso con il sangue.
16 Ga dx
Esofago (terzo inferiore)
Non poter inghiottire il boccone. Una casa, un'auto, ecc. che si vuole acquisire e non si può. L'adenocarninoma è per "volere acquisire e non potere". In fase CA proliferazione tissutale a qualità secretoria o assorbente per favorire il passaggio o l'assorbimento del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera dei batteri e dei funghi
Cancro esofageo, candidiasi esofagea, varici esofagee, alitosi
Senso biologico: In fase CA per favorire il passaggio del boccone
Nota di fisiologia: Deglutizione
Questa fase viene attivata volontariamente solo in seguito diventa involontaria quando attraverso movimenti involontari il boccone continua ad essere sospinto. Si divide in tre fasi:
- Fase buccale: è una fase volontaria con cui la lingua sospinge il bolo verso il faringe
- Fase faringea: è una fase parzialmente volontaria dove si solleva il palato molle, chiudendo verso il rinofaringe. L'epiglottide chiude l'apertura della laringe, si rilascia lo sfintere esofageo superiore creando un'onda peristaltica che sospinge il bolo per l'esofago.
- Fase esofagea: lo sfintere esofageo superiore si chiude e l'onda peristaltica più la forza di gravità favoriscono la progressione verso lo sfintere esofageo inferiore (cardias) che si rilascia successivamente lo sfintere si ricontrae per evitare il reflusso del bolo
17 Ga dx
Stomaco (eccetto la piccola curvatura)
Non poter digerire un boccone. «M'è rimasto sullo stomaco!». Contrarietà nella famiglia per questioni ereditarie o di acquisizione di beni In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare per aumentare la produzione di succo gastrico e favorire la digestione del boccone
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera di batteri e funghi
Adenocarcinoma gastrico
Senso biologico: In fase CA con l'aumentata secrezione di succhi gastrici che favoriscono la demolizione del boccone rimasto sullo stomaco
Nota di fisiologia: Lo stomaco quando viene raggiunto dal bolo si rilascia per permettere l'ingresso del cibo. Lo stomaco è formato da una muscolatura circolare ed obliqua e di quella longitudinale che gli permettono il rimescolamento e la progressione del cibo.
Lo stomaco per le sue funzioni secerne determinate sostanze:
- Acido cloridrico: necessario per la digestione delle proteine,svolge anche l'importante funzione di disinfettare.
- Pepsinogeno: Lo stomaco produce pepsinogeno, che in presenza di HCl viene trasformato in pepsina (enzima attivo). Serve per la digestione delle proteine.
- Il fattore intrinseco: Viene prodotto dallo stomaco, è una sostanza che permette l'assorbimento della vitamina B12 dal tenue. Se manca il f.i. (gastroresecati), si hanno gravi anemie.
Nel tenue giunge il contenuto gastrico, ormai trasformato in CHIMO. Qui deve trovare dei bicarbonati, che ne neutralizzino l'acidità: la mucosa duodenale non è molto protetta dall'HCl e gli enzimi digestivi (lipasi, proteasi, amilasi) richiedono pH alcalino.
18 Ga dx
Duodeno (eccetto il bulbo)
Non poter digerire il boccone. Contrarietà con uno dei membri della famiglia, colleghi di lavoro, amici In fase CA proliferazione tissutale a qualità assorbente, per poter digerire il boccone difficile
In fase PCL riduzione caseosa da parte dei batteri e dei funghi
Talvolta subocclusione intestinale
Senso biologico: In fase CA per favorire la digestione e l'assorbimento del boccone
19 Ga dx
Fegato (non le vie biliari)
"Morire di fame", Conflitto esistenziale per la propria sussistenza. Es: Conflitto di poter morire di fame per un cancro all'intestino In fase CA proliferazione del parenchima epatico a qualità assorbente (più frequente) o secretoria per poter assimilare meglio il cibo
In fase PCL smantellamento del tessuto ad opera dei batteri con la formazione di ascessi intraepatici. Oppure incapsulamento del tessuto
La presenza di un solo nodulo epatico indica un conflitto relativo ad altra persona (anche animale). Se i focolai sono multipli, il conflitto è relativo alla stessa persona
Cancro del fegato, ascessi epatici
Senso biologico: In fase CA con un miglioramento delle doti assimilatrici del fegato che può assimilare meglio il cibo disponibile
Nota di fisiologia: La più grande ghiandola del corpo del peso di circa 1.5 kg; si trova al di sotto del diaframma; occupa l'ipocondrio destro e parte dell'epigastrio.
Il fegato è il primo organo che riceve il sangue carico di sostanze nutrienti dall'intestino e lo elabora per l'uso nel resto dell'organismo.
Funzioni del fegato
- Disintossicazione a opera degli epatociti; le tossine ingerite e le sostanze tossiche formatesi nell'intestino possono essere trasformate in sostanze prive di tossicità.
- Il metabolismo del fegato svolge importanti ruoli nel metabolismo di proteine, grassi e carboidrati.
- Immagazzina sostanze come ferro e alcune vitamine.
- Produce importanti proteine del plasma.
- Secrezione della bile - nel fegato si formano dal colesterolo ai sali biliari, gli elementi essenziali della bile; gli epatociti secernono circa 0.5 litri di bile al giorno.
20 Ga dx
Pancreas (tranne dotti pancreatici e isole di Langerhans)
Contrarietà indigesta in famiglia per "lotta per il boccone" In fase CA proliferazione del tessuto pancreatico per aumentare la produzione di succhi digestivi
In fase PCL incapsulamento del tessuto eccedente o necrosi caseosa ad opera dei batteri
Cancro del pancreas
Senso biologico: In fase CA con l'aumento della produzione di succhi pancreatici per una migliore digestione del boccone indigesto
Nota di fisiologia: Ghiandola dal colore grigio-roseo; lunghezza 12-15cm; peso approssimativo 60g; estesa dal duodeno, dietro allo stomaco, fino alla milza.
Composto di tessuto ghiandolare endocrino ed esocrino:
- La parte esocrina è la maggioranza del pancreas; ha struttura tubolo acinosa composta; sottili dotti si riuniscono per formare il dotto pancreatico principale che sbocca nel duodeno.
- La parte endocrina è compresa tra le unità esocrine. Si definiscono isole pancreatiche; costituiscono solo il 2% della massa pancreatica; sono formate da cellule alfa e da cellule beta; versa i suoi secreti nei capillari sanguigni.
Il pancreas produce:
- Bicarbonato per il tamponamento chimico dell'acido gastrico nel duodeno.
- Enzimi digestivi per carboidrati, proteine e lipidi scaricati nell'intestino.
- Ormoni per la regolazione del metabolismo (specialmente del glucosio) tramite il flusso sanguigno.
Funzioni del pancreas
Unità acinose e cellule secernenti endocrine.
Le unità acinose secernono:
- Bicarbonato (per neutralizzare l'acido cloridrico dello stomaco).
- Enzimi digestivi per carboidrati, lipidi e proteine.
Le cellule secernenti endocrine producono ormoni:
- Le cellule beta secernono insulina per stimolare l'assorbimento di glucosio ematico dalle cellule capaci di trasformarlo in glicogene (fegato, cervello, muscoli).
- Le cellule alfa secernono glucagone (inibitore di insulina).
21 Ga dx
Digiuno (parte prossimale)
Non poter digerire il boccone, "contrarietà indigesta", che spesso si associa al conflitto di paura di morire di fame In fase CA proliferazione tissutale piatta per favorire l'assorbimento del boccone indigesto
Nella fase PCL riduzione caseosa ad opera dei batteri e dei funghi
Morbo di Crohn
Senso biologico: In fase CA per favorire la digestione e l'assorbimento del boccone
22 Ga sn
Ileo (parte terminale)
Non poter digerire il boccone. "Contrarietà indigesta" generalmente combinata con Conflitto di "paura di morire di fame" In fase CA proliferazione tissutale con qualità assorbente e a crescita piatta.
In fase PCL caseificazione ad opera di batteri e funghi
Morbo di Crohn, ileite terminale
Senso biologico: In fase CA per favorire l'assorbimento del bocone indigeribile
23 Ga sn
Ceco e appendice
Conflitto indigesto di "porcheria", solitamente in relazione alla famiglia di origine. In fase CA proliferazione tissutale con qualità assorbenti o escretorie, a cavolfiore o a crescita piatta. Nel primo caso la secrezione di succhi cerca di ridurre la dimensione del boccone, nel secondo caso si cerca di assorbire il boccone.
In fase PCL caseificazione del tessuto ad opera di batteri e funghi
Appendicite, Cancro del ceco
Senso biologico: In fase CA per poter assorbire meglio il boccone indigesto, oppure favorirne la espulsione
24 Ga sn
Intestino crasso (colon ascendente, trasverso e discendente)
Contrarietà indigesta, brutto scherzo, "porcheria" che non si riesce ad evacuare In fase CA proliferazione tissutale a qualità assorbente o escretrice per favorire l'assorbimento o l'espulsione del boccone. La crescita può essere a cavolfiore o nello spessore della parete.
In fase PCL si ha caseificazione per azione batterica e dei funghi
Cancro del colon, occlusioni intestinali, diverticolosi (recidive conflittuali), poliposi del colon, colite ulcerosa
Senso biologico: In fase CA con l'azione assorbente sul boccone indigesto o con l'azione secernente che favorisce il transito e l'espulsione del boccone
25 Ga sn
Sigma
Soffrire una "vigliaccata", qualcosa di vile, schifoso, denigrante. «Prenderla in quel posto» In fase CA proliferazione tissutale a qualità assorbente o escretrice per favorire l'assorbimento o l'espulsione del boccone. La crescita può essere a cavolfiore o nello spessore della parete.
In fase PCL si ha caseificazione per azione batterica e dei funghi
Cancro del sigma, occlusioni intestinali, diverticolosi (recidive conflittuali), colite ulcerosa
Senso biologico: In fase CA con l'azione assorbente sul boccone indigesto o con l'azione secernente che favorisce il transito e l'espulsione del boccone
26 Ga sn
Retto (parte superiore del retto)
Soffrire una "vigliaccata", qualcosa di vile, schifoso, denigrante. «Prenderla in quel posto» In fase CA proliferazione tissutale a qualità escretrice per favorire l'espulsione del boccone.
In fase PCL si ha caseificazione per azione batterica e dei funghi, questa riduzione caseosa può causare ascessi pararettali
Cancro del retto, ascessi pararettali, emorroidi (recidive)
Senso biologico: In fase CA con l'azione ecernente che favorisce il transito e l'espulsione del boccone
Nota di fisiologia: Nell'intestino transitano circa 9 litri di liquido nelle 24 h,la maggior parte di acqua, 1 litro di saliva, 2 di succo gastrico, 3 di succo pancreatico e biliari.
La maggior parte dell'assorbimento si ha nel tenue e solo in piccola parte nel colon.
Nel duodeno, il chimo viene a contatto con il succo pancreatico e con la bile. Il pancreas esocrino secerne circa 1 litro di liquidi al giorno nel duodeno. Il succo pancreatico è costituito da acqua, ioni bicarbonato ed enzimi (amilasi, lipasi, proteasi).
La secrezione è regolata in 3 fasi:
- Cefalica, l'odorato ed il gusto stimolano attraverso il vago una secrezione iniziale
- Gastrica, secrezione stimolata dalla distensione gastrica
- Intestinale, la più importante.
L'arrivo del primo chimo nel duodeno stimola la produzione di colecistochinina, di secretina e di acetilcolina. Queste 3 sostanze provocano la secrezione di enzimi e di bicarbonati e contemporaneamente (colecistochinina) la contrazione della colecisti ed il rilasciamento dello sfintere di ODDI.
La bile, prodotta dal fegato, è necessaria per la digestione e l'assorbimento di lipidi. E' costituita da: acqua, acidi biliari, pigmenti biliari, colesterolo. Viene formata in modo continuo nelle cellule epatiche, si riversa mediante i dotti biliari nella colecisti e riversata nel duodeno quando la colecisti si contrae.
Ciò avviene quando il chimo giunge al duodeno, e viene prodotta colecistochinina. Gli acidi biliari vengono coniugati ad acido glicolico e taurocolico. Si formano sali biliari, molto idrosolubili. Gli acidi biliari, una volta utilizzati tornano al fegato (circolo enteroepatico)
La bilirubina è un pigmento biliare e deriva dal catabolismo dell'emoglobina. Sta nella bile, attraverso la quale viene eliminata nelle feci.
Nel tenue la motilità permette il mescolamento del chimo con gli enzimi digestivi (contrazioni di egmentazione) e la progressione (contrazioni peristaltiche).
Nel cieco e nel colon si hanno contrazioni di segmentazione che provocano le caratteristiche austrae e movimenti di massa (1-3 al giorno), che sospingono il contenuto per lunghi tratti.
Nel colon distale il contenuto è semisolido perché l'acqua si è riassorbita. Quando il retto si distende si crea il riflesso retto-sfinterico (contrazioni della parete addominale e rilasciamento dello sfintere anale interno. Lo sfintere esterno è sotto il controllo della volontà.
27 Ga sn
Ombelico
Non potere evacuare qualcosa. Es: donna convalescente ascolta il marito balbettare al telefono e lo accusa di non aver abbandonato l'alcool Proliferazione cellulare piatta o a cavolfiore con qualità assorbente o escretoria in fase CA
Caseificazione batterica in fase PCL
Onfalite
Senso biologico: In fase CA quando le funzioni assorbenti o secretorie favoriscono l'assorbimento o la evacuazione
28 Ga sn
Vescica (trigono vescicale)
Soffrire una "vigliaccata", qualcosa di ripugnante. In fase CA proliferazione tissutale a qualità assorbente per riassorbire l'acqua o escretrice per favorire l'espulsione.
In fase PCL caseificazione ad opera dei batteri
Poliposi vescicale, Cancro della vescica, cistite batterica
Senso biologico: In fase CA quando la mucosa migliora la capacità di assorbimento dell'acqua o di espulsione di impurità
Nota di fisiologia: La vescica urinaria è un organo muscolare cavo posto nel bacino, deputato alla raccolta dell'urina prodotta dai reni che vi giunge attraverso gli ureteri. Dalla vescica l'urina viene periodicamente espulsa all'esterno attraverso l'uretra. L'uretra decorre attraverso un diaframma urogenitale costituito da muscolatura striata sottoposta a controllo volontario, o sfintere esterno. Il processo di emissione dell'urina, detto minzione, porta allo svuotamento periodico della vescica urinaria per mezzo di un riflesso automatico del midollo spinale.
29 Ga sn
Ghiandole del Bartholin
Conflitto di non produrre muco per favorire la penetrazione In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare in funzione di produrre più liquido lubrificante.
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Secchezza vaginale, Cisti del Bartholin
Senso biologico: In fase CA quando l'aumentata produzione di muco vaginale favorisce la penetrazione
30 Ga sn
Cellule che producono smegma
Conflitto di non poter penetrare in una vagina stretta o asciutta In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare in funzione di produrre più liquido lubrificante.
In fase PCL caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Balanopostiti
Senso biologico: In fase CA con l'aumentata secrezione di smegma, che favorisce la penetrazione
A Ga sn
Teratoma dell'ovaio e del testicolo sn (localizzazione eccezionale)
Gran conflitto di perdita. Es: perdita di un figlio, del miglior amico, di una persona cara, anche animali Crescita in fase CA
Arresto della crescita in fase PCL
Teratomi ovarico o testicolare sin
A Ga dx
Teratoma dell'ovaio e del testicolo dx (localizzazione eccezionale)
Gran conflitto di perdita. Es: perdita di un figlio, del miglior amico, di una persona cara, anche animali Crescita in fase CA
Arresto della crescita in fase PCL
Teratomi ovarico o testicolare dx
Senso biologico: In fase CA per favorire la più rapida riproduzione possibile (di tipo arcaico) Senso biologico: In fase CA per favorire la più rapida riproduzione possibile (di tipo arcaico)
B Ga sn
Tuba di Fallopio sin
Conflitto con connotazioni sessuali, osceno, generalmente, con uomo In fase CA proliferazione del tessuto con qualità secretoria che tende ad ostruire la tuba. Favorire il trasporto dello sperma e dell'ovulo all'incontro
In fase PCL necrosi caseosa del tessuto e comparsa di perdite vaginali o pelviperitonite. Riapertura della tuba
Salpingite, Piosalpingite, pelviperitonite, infertilità (recidive)
B Ga dx
Tuba di Fallopio dx
Conflitto con connotazioni sessuali, osceno, generalmente, con uomo In fase CA proliferazione del tessuto con qualità secretoria che tende ad ostruire la tuba. Favorire il trasporto dello sperma e dell'ovulo all'incontro
In fase PCL necrosi caseosa del tessuto e comparsa di perdite vaginali o pelviperitonite. Riapertura della tuba
Salpingite, Piosalpingite, pelviperitonite, infertilità (recidive)
Senso biologico: In fase CA quando l'aumentata secrezione mucosa favorisce il transito ovulare a fini di inseminazione Senso biologico: In fase CA quando l'aumentata secrezione mucosa favorisce il transito ovulare a fini di inseminazione
C Ga sn
Endometrio emiparte sn (corpo uterino)
Conflitto semi genitale ripugnante, generalmente con uomo
Conflitto di perdita di relazione tra nonna e nipoti
In fase CA proliferazione della mucosa con adenocarcinoma a cavolfiore secernente o a crescita piatta assorbente.
In fase PCL si ha lo smantellamento del tessuto eccedente attraverso il flusso mestruale. Dopo la menopausa il tessuto viene caseificato
Cancro dell'utero. Poliposi uterina
C Ga dx
Endometrio emiparte dx (corpo uterino)
Conflitto semi genitale ripugnante, generalmente con uomo
Conflitto di perdita di relazione tra nonna e nipoti
In fase CA proliferazione della mucosa con adenocarcinoma a cavolfiore secernente o a crescita piatta assorbente.
In fase PCL si ha lo smantellamento del tessuto eccedente attraverso il flusso mestruale. Dopo la menopausa il tessuto viene caseificato
Cancro dell'utero. Poliposi uterina
Senso biologico: In fase CA con la incrementata capacità secretoria che pulisce l'utero e favorisce il transito degli spermatozoi. Oppure una aumentata capacità assorbente per favorire l'annidamento dell'ovulo fecondato Senso biologico: In fase CA In fase CA con la incrementata capacità secretoria che pulisce l'utero e favorisce il transito degli spermatozoi. Oppure una aumentata capacità assorbente per favorire l'annidamento dell'ovulo fecondato
Nota di fisiologia: L'endometrio è una mucosa che ricopre la cavità interna dell'utero, formata da uno strato di epitelio ghiandolare e da mucosa direttamente aderente al miometrio.
L'endometrio più superficiale va incontro alle modificazioni che sono proprie del ciclo mestruale; il più interno, o basale, ha funzione di rigenerazione.
D Ga sn
Prostata emiparte sn
Conflitto genitale di non riuscire a fecondare per carenza di liquido seminale. Sessualità abnorme In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare in funzione di produrre più liquido seminale.
In fase PCL incistamento del tumore oppure caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Adenoma prostatico, Adenocarcinoma prostatico, ipertrofia prostatica
D Ga dx
Prostata emiparte dx
Conflitto genitale di non riuscire a fecondare per carenza di liquido seminale. Sessualità abnorme In fase CA proliferazione del tessuto ghiandolare in funzione di produrre più liquido seminale.
In fase PCL incistamento del tumore oppure caseificazione del tessuto eccedente ad opera dei batteri
Adenoma prostatico, Adenocarcinoma prostatico, ipertrofia prostatica
Senso biologico: In fase CA per aumentare la produzione di più liquido seminale e favorire l'inseminazione Senso biologico: In fase CA per aumentare la produzione di più liquido seminale e favorire l'inseminazione
Nota di fisiologia: La prostata o ghiandola prostatica è una ghiandola che fa parte dell'apparato genitale maschile dei mammiferi. La sua funzione principale è quella di produrre ed emettere il liquido seminale, uno dei costituenti dello sperma, che contiene gli elementi necessari a nutrire e veicolare gli spermatozoi. La prostata differisce considerevolmente tra le varie specie di mammiferi, per le caratteristiche anatomiche, chimiche e fisiologiche. La prostata dell'uomo può essere palpata mediante esame rettale, essendo collocata circa 5 cm anteriormente al retto e all'ano.

La Natura non crea sfigati
Testo divulgativo che tratta della Medicina di Hamer, la famosa e assurdamente contestata Medicina Biologica. Il potere della Natura di mantenere in vita i propri figli, svelato in un'opera leggera, breve, chiara ed alla portata di tutti.
Acquista >
Riassunto : Home → Tabella di consultazione - Endoderma
Utilità : Torna in alto
Aiuto | Info | Contatti
Sito web divulgativo, nessun diritto riservato.
I contenuti del sito sono di libero utilizzo
CSS3 | HTML 5